Lunedì 01 Giugno 2009

Crisi; Berlusconi: Senza pessimismo sinistra andrebbe meglio

Roma, 1 giu. (Apcom) - "Le banche devono osare di più e sostenere il comparto produttivo del nostro Paese". Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ospite di '28 minuti' su Radio 2, affermando che sono in corso "contatti continuativi e diretti con le banche che, con i sostegni ottenuti dall'Esecutivo, sono state messe in condizione di sostenere le imprese. Le banche non hanno assolutamente interesse a ridurre il credito. Ma hanno un imperativo categorico, fare un buon credito, ovvero a chi dà la ragionevole certezza che possa restituirlo". Berlusconi riconosce che "oggi i consumi sono diminuiti, la produzione è diminuita, e anche tra le imprese c'è un ritardo di molti pagamenti, tra cui lo scandalo dei ritardi nei pagamenti da parte dello Stato". Ma la crisi è dovuta "soprattutto a una mancanza di fiducia", e "se non ci fosse questa sinistra a spargere sfiducia e pessimismo andrebbe molto meglio".

Rea

© riproduzione riservata