Lunedì 01 Giugno 2009

Lazio; Ciciliano,blitz carabinieri durante rave party:265 denunce

Roma, 1 giu. (Apcom) - I carabinieri irrompono a un rave party e denunciano 265 persone. E' accaduto alle tre del mattino di ieri nei pressi di Ciciliano, in provincia di Roma, dove i militari della compagnia di Subiaco, avvertiti dagli abitanti della zona allarmati per l'insolito frastuono, sono intervenuti nella adiacente vallata del torrente Fiumicino. Sul prato, un migliaio di ragazzi da tutta Italia e dall'estero, che con più di ducento auto e una ventina di camper avevano invaso un appezzamento di terreno coltivato a fieno fra le due colline comprese tra i Comuni di Cerreto laziale, Sambuci e Ciciliano. Il luogo è stato presidiato fino alle 18, momento in cui l'ultimo dei partecipanti ha lasciato la zona. Nel frattempo sono scattati i provvedimenti: nei controlli effettuati sulle strade adiacenti al terreno, i carabinieri hanno denunciato alla Procura di Tivoli quattro persone per guida in stato d'ebbrezza alcolica, una per possesso di un coltello a serramanico; segnalate alla prefettura di Roma quattro persone per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti. Per ciò che riguarda il "rave party", i carabinieri hanno denunciato sette persone, individuate come gli organizzatori di una riunione non autorizzata. Mentre sono ben 265 le persone denunciate per "invasione di terreno". Fra i giovani identificati, varie le provenienze da tutta Italia, ma anche da Repubblica Ceca, Inghilterra, Francia, Belgio, Romania, Spagna e addirittura Congo. Sequestrata droga, dall'ecstasi alla cocaina, dall'hashish alla marjiuana; e due dosi di ketamina.

Red/Gtz

© riproduzione riservata