Lunedì 01 Giugno 2009

Europee; Berlusconi: Voto a 'piccoli' inutile, Pd non conterà

Roma, 1 giu. (Apcom) - Il voto per i piccoli partiti è "inutile", perché non supereranno la soglia del 4%, mentre scegliere il Pd sarebbe un errore perché i democratici sono "un pesce fuor d'acqua" in Europa e non hanno ancora deciso se siederanno in un unico gruppo parlamentare con i socialisti oppure no. Il premier Silvio Berlusconi, durante un'intervista al Tg2, lancia una sorta di appello al 'voto utile': "Noi - dice - saremo lì a difendere gli interessi degli italiani". Per Berlusconi, "votare per i piccoli partiti che non raggiungeranno il 4%, significa dare un voto inutile, significa disperdere i voti". Allo stesso modo sarebbe sprecato "votare per la sinistra, che è un pesce fuor d'acqua in Europa e non sa ancora se starà nel gruppo dei liberali... dei cosiddetti liberali, dove tra l'altro c'è il campione di liberalismo che è Di Pietro, o nei socialisti. Non sanno ancora dove andranno a... non contare". Insomma, "credo che questa sia un'occasione che dovrebbe convincere tutti gli italiani, anche gli italiani di sinistra, a far sì che gli interessi loro e dell'Italia siano difesi meglio nel Parlamento europeo".

Adm

© riproduzione riservata