Martedì 16 Giugno 2009

Confederations; Giuseppe Rossi: Ho sempre sognato maglia azzurra

Roma, 16 giu. (Apcom) - Ha sempre sognato e amato la maglia azzurra, anche se la sua casa rimangono gli Stati Uniti. E' il gran momento di Giuseppe Rossi nell'Italia di Marcello Lippi, che ieri sera ha rimontato e battuto 3-1 gli Stati Uniti nel match d'esordio della Confederations Cup grazie alla doppietta del 22enne attaccante del Villarreal. Nella sua carriera, Rossi non ha avuto dubbi quando è stato ora di scegliere la Nazionale italiana: "La storia è questa: verso i 18 anni, Bruce Arena, l`allora ct degli States, mi avrebbe voluto con sè per varare la squadra Usa del Mondiale 2006, ma il mio sogno era l`Italia. La mia decisione era scontata", ha detto oggi Rossi in conferenza stampa. "Voglio realizzare i miei sogni e fare sempre di più. - ha spiegato l'attaccante - Ho sempre sognato di diventare un calciatore professionista, in Italia riuscirci è più facile. Ci si può affermare anche negli Stati Uniti, ma in Europa è più facile". A soli 22 anni, Rossi ha già giocato in Italia, Inghilterra e Spagna. "Cerco sempre di essere me stesso. - ha proseguito - Sono un ragazzo tranquillo, semplice. Ma poi è in campo che devi dimostrare di che pasta sei fatto. Adesso penso alla Confederations Cup, poi mi concentrerò su altre cose. Del calcio italiano mi piace tutto. E' un calcio difficile, e la pressione mi stimola". "L`America - ha detto ancora Rossi- è casa, lì ho la mia famiglia e lì ho vissuto fino a 13 anni. Ma in Italia sono stato 5-6 anni, sono cresciuto come calciatore, e quindi l`Italia è una parte importante di me". I suoi obiettivi con la maglia azzurra sono chiari: "E`una grande squadra: ha vinto un Mondiale, io spero di rivincerlo il prossimo anno".

Ant-Caw

© riproduzione riservata