Venerdì 10 Luglio 2009

Calcio; Nesta: Questo Milan è un'incognita, Inter più forte

Roma, 10 lug. (Apcom) - Il nuovo Milan rappresenta "un'incognita", una squadra che per poter puntare al vertice dovrà sperare nel recupero di tutti i giocatori fermati da infortuni nella passata stagione. Parola di Alessandro Nesta, che in un'intervista a Sky Sport 24 ha ammesso di avere attraversato un periodo di "crisi" nei lunghi mesi di stop per infortunio. "Qualsiasi persona che dopo tanti anni passati a giocare sempre si ritrova a casa, fermo per un anno intero, va un po' in crisi. Mi lascio indietro questi dolori e adesso guardo soltanto avanti", ha detto Nesta. "Credo che questa squadra sia un'incognita", ha detto riflettendo sulla svolta decisa dalla società, che oltre a divorziare dal tecnico Carlo Ancelotti ha ceduto l'asso brasiliano Ricardo Kakà incassando inoltre il ritiro del capitano Paolo Maldini: "Se recupera tutti i calciatori che non ha avuto nella passata stagione, credo che il Milan possa fare molto bene. Altre squadre si sono rinforzate - ha affermato il difensore romano - ma spero che la forza del Milan di quest'anno sia il rientro di tutti". Le rivali per lo scudetto? "Credo che l'Inter abbia ancora qualcosina in più", ha ammesso Nesta, "però la Juventus si è rafforzata molto bene, ha comprato dove serviva e ha fatto una grande campagna acquisti". All'interno dello spogliatoio rossonero si spera che la società non venda anche Andrea Pirlo. "Ha detto bene Inzaghi. In questo Milan e in quello del passato", ha detto Nesta, "due giocatori erano più importanti degli altri: uno era Kakà, che è andato via, e l'altro è Pirlo, che è un giocatore insostituibile. Non lo dico perché è mio amico ma perché lo penso veramente. Spero che rimanga. Ci sentiamo spesso e penso che alla fine possa restare. Lo spero anche per me perché da solo in camera non va bene". Infine sul nuovo tecnico Leonardo. "Lo conosciamo da molto tempo. Ho giocato insieme a lui anche nel suo ultimo anno da calciatore. Anche per lui è una cosa nuova - ha concluso Nesta - penso che piano piano si abituerà a questo lavoro. Ha sicuramente tanto entusiasmo".

Grd-Caw

© riproduzione riservata