Martedì 28 Luglio 2009

Sequestrato l'ospedale di Agrigento, gravi carenze strutturali

Palermo, 28 lug. (Apcom) - La Guardia di Finanza, su disposizione del gip del Tribunale Alberto Davico, ha posto sotto sequestro preventivo l'intero complesso ospedaliero 'San Giovanni di Dio' di Agrigento: nella struttura sarebbero state riscontrate gravi carenze strutturali tali da esporre a gravissimo rischio sismico l'intero manufatto. Il provvedimento cautelare è stato adottato dopo indagini coordinate dalla Procura locale e svolte dalla GdF di Agrigento, anche sulla base di una consulenza tecnica d'ufficio eseguita da alcuni esperti che ha scoperto i "gravi, precisi e concordanti indizi di colpevolezza". Le indagini non si sono ancora concluse e sono in corso ulteriori accertamenti su diversi indagati ai più diversi livelli di responsabilità. Il legale rappresentante dell'azienda ospedaliera è stato nominato custode dell'immobile sequestrato ed allo stesso sono stati concessi 30 giorni di tempo per l'adozione di provvedimenti a tutela dell'incolumità del personale sanitario ed amministrativo e dei degenti, compreso lo sogmbero dell'intera struttura.

Red

© riproduzione riservata