Martedì 28 Luglio 2009

Pordenone, ordinanza sindaco: vietato fermarsi in due in strada

Roma, 28 lug. (Apcom) - "Vietato fermarsi in due in strada". E' l'ordinanza firmata dal sindaco di Pordenone, Sergio Bolzonello, che dispone il divieto di "stazionamento e di assembramento di persone, intendendosi tale la contemporanea presenza di due o più persone" nell'area di piazza Costantini, via Rovereto, via Sturzo e piazzale Duca d'Aosta, sino al 31 dicembre. L'ordinanza (n.21) è stata adotta - si legge - dopo i "frequenti casi di occupazione del suolo pubblico e di danneggiamento al patrimonio sia pubblico che privato" che hanno "determinato e determinano un notevole scadimento della qualità oltre che dell'intralcio alla percorrenza degli spazi". "La situazione di degrado e disagio ambientale - continua l'ordinanza - è ormai tale da costituire un'obiettiva quanto realistica premessa sia all'insorgere di fenomeni criminosi sia ad un epilogo violento della tensione sociale in atto". Da qui la decisione del sindaco sul divieto di assembramento in queste aree della città per evitare che "gli elevati toni di voce, il comportamento aggressivo tra di loro o verso gli altri, il modo di fruire degli spazi pubblici" sia tale "da non consentire analoga fruizione da parte degli altri cittadini". L'ordinanza del sindaco vieta il consumo di bevande alcoliche in luoghi pubblici sia di giorno che di notte, a eccezione degli spazi riservati agli esercizi pubblici; e, più in generale, dispone il divieto di tutti i comportamenti che determinino il degrado dell'area e ne compromettano il senso di sicurezza. Sono previste multe da 25 a 500 euro.

Nes

© riproduzione riservata