Domenica 02 Agosto 2009

Week-end emergenza traffico finisce tranquillo

Roma, 2 ago. (Apcom) - Finisce piano il primo week-end d'agosto con bollino rosso per la circolazione stradale. Non ci sono stati grandi problemi per gli otto milioni di utenti in auto, per raggiungere le località di vacanza o tornare al lavoro. Dopo i disagi verificatisi ieri sulla Venezia-Trieste, con il Passante di Mestre messo sotto accusa e il presidente della Regione Veneto Giancarlo Galan che oggi ribadisce la richiesta di via libera per la costruzione della terza corsia sulla A3, la giornata di domenica è finita in tranquillità. Sulla rete di Autostrade per l'Italia si sono segnalati rallentamenti, in serata, solo verso alcune zone costiere dell'Adriatico, come sulla A14, dove un incidente tra Lanciano e Val di Sangro, ha creato cinque chilometri di coda. Code a tratti ci sono state anche all'altezza di Bologna Fiera e Imola per traffico intenso, o verso le città di Cattolica e Pesaro. Traffico anche sulla Firenze-Roma in direzione Sud tra Firenze e Valdarno. I problemi maggiori ci sono stati sull'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra Falerna e Cosenza: nel primo pomeriggio la carreggiata nord è stata chiusa temporaneamente e i veicoli deviati, a causa del traffico intenso in direzione sud. Il passaggio, previsto, ha consentito all'Anas e alla polizia stradale di far viaggiare su due corsie gli automobilisti diretti a sud su un tratto in cui si viaggia normalmente a doppio senso di circolazione a causa della presenza di un cantiere. Sulla A1, intorno alle 16.30, tra Capua e Santa Maria Capua Vetere, si è poi verificato un incidente, che ha visto coinvolte due autovetture. Due persone sono rimaste uccise, altre due sono state ferite. Sulla A9, tra Como e Chiasso, ci sono stati alcuni chilometri di fila dovuti ai controlli doganali svizzeri. Per il prossimo fine settimana, comunque, l'allarme resta. L'Anas lo segnala con un 'bollino nero'. E visto quel che è successo, attraverso l'Ivca, sono state date disposizioni alle società concessionarie di sviluppare un piano per la ripartizione del traffico tra Passante e tangenziale di Mestre e di migliorare le indicazioni per i turisti. Per questo motivo le tre società concessionarie che gestiscono la tratta autostradale interessata (Cav, Venezia-Padova, Autovie Venete) sono state convocate domani 3 agosto presso la sede di Venezia dell'Ispettorato vigilanza concessionarie autostradali dell'Anas. Anche se come ha affermato Galan in una nota: "Il blocco agostano durato qualche ora lungo il Passante di Mestre, che fu inaugurato da Berlusconi e da me, ha scatenato i media: servizi televisivi, paginate, articoli, interviste. Chissà perché? Già, chissà perché. I media, almeno molti dei quali, fingono di non conoscere le ragioni di un intoppo che non avremo più quando sarà realizzata la terza corsia dell`autostrada Venezia-Trieste".

Red/Nav

© riproduzione riservata