Martedì 03 Novembre 2009

Nuova influenza/In Italia 17 le vittime.Appello contro il panico

Roma, 3 nov. (Apcom) - Sono 17 le vittime della nuova influenza in Italia. L'ultima, in ordine di tempo, la bimba di undici anni deceduta a Inssbruck, presso una locale clinica universitaria specializzata. Quella altoatesina è la terza vittima tra i giovanissimi, la seconda nella sola giornata di ieri. A Roma è morto un bimbo di dieci anni con una pleurite batterica e sospetta nuova influenza, ma gli esiti delle analisi si conosceranno soltanto mercoledì e saranno eseguiti al policlinico Gemelli di Roma. Ieri sono stati quindi quattro i morti in Italia, di cui due a Napoli, città che conta ormai otto vittime, il numero più alto del paese. Il ministero della Salute ha annunciato che a partire da oggi sarà pubblicato online un bollettino sulla situazione generale italiana relativa al virus A-H1N1. "Siamo in pandemia influenzale, questa è una influenza. Come è noto le influenze sono malattie contagiose che provocano anche vittime, quindi è normale che ce ne siano", ha detto il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, sottolineando che al momento in Italia la nuova influenza ha provocato "vittime in modo limitato, l'anno scorso stagionale ha fatto 8mila morti". La nuova influenza, ha aggiunto il viceministro, "colpisce i bambini più di quanto non li colpisca la stagionale, perché è un ceppo virale completamente nuovo che non trova ricorda immunitari nei bambini, mentre le persone anziane sono state esposte in passato a virus simili". Gtz

MAZ

© riproduzione riservata