Mercoledì 04 Novembre 2009

Bce/ Domani Consiglio direttivo, attesa nuova conferma tassi a 1%

Roma, 4 nov. (Apcom) - Si prevede una ennesima conferma al minimo storico dell'1 per cento sui tassi di interesse dell'area euro, perché se da un lato l'economia appare "sulla via di una graduale ripresa", per usare le parole di oggi della Commissione europea, dall'altro il quadro complessivo mantiene aspetti di difficoltà, visto che sono attesi altri peggioramenti della disoccupazione, fino a raggiungere e superare la soglia del 10 per cento. Giovedì a Francoforte torna riunirsi il Consiglio direttivo della Banca centrale europea, e se diverse istituzioni hanno recentemente rivisto in meglio le loro previsioni sull'economia, allo stesso tempo negli ultimi giorni si registrano rinnovate volatilità e nervosismi dei mercati. Ieri la Commissione Ue ha aggiornato le sue stime e ora per il 2009 prevede una flessione del Pil dell'area euro del 4 per cento sull'insieme di quest'anno, cui seguirà un più 0,7 per cento nel 2010 e un più 1,5 per cento nel 2011. Ma allo stesso tempo l'esecutivo Ue si attende che la disoccupazione continui ad aggravarsi, al 10,7 per cento il prossimo anno e ancora oltre, al 10,9 per cento nel 2011. A dicembre la stessa Bce aggiornerà le sue stime su Pil e inflazione nell'area euro. Per ora gli analisti non prevedono variazioni sul livello dei tassi di interesse, e eventuali mosse sono attese solo per il 2010. Ma domani un'altra questione che potrebbe essere esaminata è quella della durata di tutto l'insieme di condizioni di politica monetaria espansive, quindi favorevoli alla crescita economica. Ad esempio quanto a lungo mantenere l'attuale regime di rifinanziamento ultra favorevole a favore delle banche commerciali.

Voz

© riproduzione riservata