Mercoledì 04 Novembre 2009

Nuova Influenza/ Ancora vittime,ma decessi sono 0,002% dei malati

Roma, 4 nov. (Apcom) - Nel bollettino ufficiale quotidiano del ministero del Lavoro, Salute e Politiche sociali sulla nuova influenza umana alle 17.00 vengono registrati ufficialmente 21 decessi. A questi sono da aggiungere, non ancora ufficializzati dal ministero, altri tre decessi, due in Piemonte e uno nel napoletano, che portano il conto elle vittime in totale in Italia a 24 morti, di cui sei solo oggi. Secondo il bollettino del ministero comunque l'incidenza dell`influenza nella popolazione nella 44esima settimana dell`anno è allo 0,9 per cento, mentre contando 21 morti accertati dall'inizio della pandemia, la percentuale di decessi in rapporto ai malati è dello 0,002 per cento, cioè 100 volte inferiore alla stagionale. Le persone vaccinate risultano ad oggi 41mila. L`incidenza dell`influenza A è pari allo 0,9 per cento della popolazione durante la 44ma settimana dell`anno (26 ottobre - 1° novembre), in base al nuovo rapporto settimanale del sistema di sorveglianza Influnet. La percentuale delle vittime correlate all`influenza A è lo 0,002 per cento dei malati contro lo 0,2 per cento dei decessi correlati alla normale influenza, cioè 100 volte inferiore. Oggi a Roma sono deceduti un uomo di 59 anni e una ragazza di 18 anni, entrambi con fattori di rischio. Al 4 novembre 2009, si registrano complessivamente 21 morti accertati dal ministero. Tutti, tranne uno, presentavano patologie preesistenti. Per un caso sono ancora in corso gli accertamenti. Su 21 decessi, se ne contano 9 in Campania, 3 in Emilia Romagna, 4 in Lombardia, 2 nel Lazio, uno in Sicilia, Toscana e Umbria.

Red/Kat

© riproduzione riservata