Mercoledì 04 Novembre 2009

Usa/ Esce libro fratellastro "cinese" Obama:il padre mi picchiava

Guangzhou, 4 nov. (Ap) - Il fratellastro del presidente Barack Obama, Mark Ndesandjo, "quello cinese", ha deciso di rompere il silenzio con la stampa e promuovere il suo nuovo libro, una semi-autobiografia che racconta di un padre violento al peggio, al meglia una figura assente, come quella descritta dallo stesso presidente americano nelle sue memorie. Nella sua prima intervista, Mark Ndesandjo ha dichiarato all'Associated Press di aver scritto "Nairobi to Shenzhen" in parte per rafforzare la consapevolezza sul dramma delle violenze domestiche. "Mio padre picchiava mia madre e mio padre mi picchiava", ha affermato Ndesandjo, la cui madre, Ruth Nidesand, era la terza moglie di Barack Obama Senior. "E' qualcosa che mi ha influenzato per un lungo periodo, qualcosa che ho risolto da poco", ha aggiunto. Come il personaggio principale del libro, Ndesandjo ha una madre americana, ebrea, che divorziò dal padre keniano. Il romanzo, uno dei numerosi scritti dai parenti del presidente degli Stati Uniti, sarà in vendita a partire da oggi edito dalla casa editrice Aventine Presse. I genitori di Obama si separarono due anni dopo la sua nascita nelle Hawaii nel 1961. Il padre, uno studente in trasferta, divorziò dalla madre del presidente, Stanley Ann Dunham, nel 1964 ed ebbe altri sei figli nel suo nativa Kenya. Negli ultimi sette anni, Ndesandjo ha vissuto nella città meridionale cinese Shenzhen, vicino ad Hong Kong, e ha negato ogni intervista. Fino ad oggi. Ha detto di aver assistito all'investitura del famoso fratello come ospite di famiglia, non ha voluto raccontare dettagli sull'infanzia del presidente o parlare del loro rapporto negli anni. Ciò nonostante, ha sottolineato di volere incontrare Obama a Pechino, quando il leader statunitense effettuerà la sua prima visita in Cina tra il 15 e il 18 novembre. "Vorrei presentargli mia moglie. E' una sua grande fan", ha concluso.

Cuc

© riproduzione riservata