Sabato 07 Novembre 2009

Nuova influenza/ Muore bimba a Napoli, aumentano ricoveri e paura

Roma, 7 nov. (Apcom) - Allarme da H1N1. Il virus della nuova influenza continua a mietere vittime. Il decesso della bimba di otto mesi a Napoli, per una polmonite bilaterale, è solo l'ultimo caso. Il bollettino è destinato ad allungarsi. Sino a poche ore fa si registravano 30 vittime in Italia. E fra gli ultimi decessi riscontrati con "altissima probabilità", si conta anche il primo caso in Lombardia di vittima dell'A/H1N1: un uomo di 35 anni, indiano, sarebbe morto solo a causa del virus in quanto non presentava, a differenza degli altri pazienti, alcuna patologia, bensì, secondo i medici, era sano. A Monza, ieri, è morta una ragazza di 14 anni, ricoverata al San Gerardo, affetta da leucemia mieloide acuta e trattata con circolazione extracorporea, positiva al virus A H1N1. Il decesso della paziente, spiegano i sanitari, è da attribuire alla evoluzione della malattia ematologica, non rispondente ai farmaci. Un veneziano di 55 anni è morto questa mattina all'ospedale di Mestre dopo aver contratto il virus dell'influenza A/H1N1: ma l'uomo era ricoverato da alcuni giorni perchè soffriva di una grave forma di leucemia e di diabete e mercoledì era risultato positivo al test per la 'nuova influenza'. Anche all'estero la situazione è da codice rosso. L'istituto di vigilanza sulla sanità francese ha annunciato otto nuovi decessi nel paese causati dal virus dell'influenza da virus A (H1N1). Con questi decessi sale a 30 il numero di morti per nuova influenza. Per 24 di essi, la diagnostica è stata confermata da esami virologici. In due casi, le vittime non presentavano fattori di rischio.

Red/Nav

© riproduzione riservata