Martedì 05 Maggio 2009

Calcio; Giudice sportivo, Serie A: 16 squalificati per un turno

Roma, 5 mag. (Apcom) - Sono 16 i giocatori squalificati in Serie A dopo le partite della 34.ma giornata. Il giudice sportivo della Lega Calcio Gianpaolo Tosel ha fermato per un turno Gianpaolo Bellini (Atalanta), Hugo Campagnaro (Sampdoria), Matteo Ferrari e Thiago Motta (Genoa), Giampiero Pinzi (Chievo), Matteo Sereni e Obinze Angelo Ogbonna (Torino), Cristiano Doni (Atalanta, con 1.000 euro di multa), Zlatan Ibrahimovic (Inter), Cristian Ledesma (Lazio), Olof Mellberg e Pavel Nedved (Juventus), Nicola Mingazzini (Bologna), Takayuki Morimoto (Catania), Massimo Mutarelli (Bologna) e John Arne Riise (Roma). Tra le società, multa di 15mila euro al Genoa, i cui sostenitori, secondo quanto si legge nel comunicato del giudice, hanno lanciato "liquidi di varia natura" sul pullman che trasportava la Sampdoria allo stadio Luigi Ferraris prima del derby di sabato sera, "colpendo altresì il veicolo con calci e pugni". Gli stessi sostenitori rossoblu, recita ancora la motivazione, hanno "lanciato, all'interno dello stadio, oggetti di varia natura in direzione dei dirigenti della squadra avversaria" e "sul terreno di giuoco". Gli altri club multati sono il Catania (5.000 euro per uno striscione "dal contenuto insultante nei confronti della squadra avversaria"), l'Inter (5.000 euro per lo stesso episodio), la Sampdoria (5.000 euro per lanci di oggetti) e il Bologna (3.000 euro per aver consentito l'ingresso in campo di tesserati non autorizzati. Un turno di squalifica anche per il tecnico del Palermo Davide Ballardini, espulso per aver afferrato un giocatore del Cagliari dopo un fallo di quest'ultimo, e per il viceallenatore della Reggina Marco Carrara, reo di avere "insultato un calciatore avversario" uscendo dalla propria area tenica. Dieci giorni di inibizione, infine, per il presidente del Genoa Enrico Preziosi, che è entrato in campo dopo il derby vinto 3-1 con la Sampdoria benché fosse inibito.

Ant-Caw

© riproduzione riservata