Lunedì 11 Maggio 2009

Calcio; Serie A: la Juve frena il Milan, Inter resta a +7

Roma, 10 mag. (Apcom) - Inter frenata dal Chievo, ma il Milan non ne approfitta. Si rivela interlocutoria la trentacinquesima giornata di Serie A, che dopo il 2-2 di questo pomeriggio dei nerazzurri a Verona ha visto un epilogo grigio nel deludente big-match di San Siro, dove la Juventus è riuscita a bloccare i rossoneri sull'1-1. Il vantaggio di Clarence Seedorf sembrava poter restituire un po' di pepe al finale di campionato, ma dopo appena tre minuti Vincenzo Iaquinta ha segnato il gol del pari, quanto mai meritato per una Juve apparsa in crescita rispetto alle ultime uscite. In classifica non cambia di fatto nulla, con l'Inter che ha mantenuto i sette punti di vantaggio sul Milan e domenica, in casa contro il Siena, potrà festeggiare il quarto scudetto consecutivo. Nel pomeriggio, al termine dei 90' minuti di Verona, la festa è intanto scattata per i tifosi di casa, grazie al gol di Luciano che al 73' ha spento gli entusiasmi dei nerazzurri e consegnato una salvezza ormai quasi certa per la squadra di Domenico Di Carlo. Subito dietro le prime, vittoria della Fiorentina, mentre Genoa e Roma non vanno oltre il pari a Bergamo e Cagliari. Il grifone, fermato 1-1 dall'Atalanta, vede allontanarsi il quarto posto. La Fiorentina, infatti, non perde il passo e torna da Catania con i tre punti (2-0). I viola, quarti con 64 punti, tengono a distanza il Genoa (61 punti) e possono pensare di insidiare anche il terzo posto della Juventus, distante ora tre punti. La Roma mantiene con i denti il sesto posto, l'ultimo utile per la Coppa Uefa, pareggiando a Cagliari dopo essere andata sotto di due gol. I giallorossi, a quota 54 punti, ringraziano il Siena che in casa ha battuto il Palermo 1-0. I rosanero, a due lunghezze dalla Roma, sono seguiti dall'Udinese a quota 51 (3-1 ieri all Lazio) e dal Cagliari (50). Nella parte bassa della classifica Torino e Bologna hanno pareggiato 1-1 conquistando un punto che serve a poco. Stesso risultato tra Lecce e Napoli. La lotta per non retrocedere vede la Reggina, sconfitta ieri 5-0 dalla Sampdoria, occupare l'ultimo posto con 27 punti. Davanti ai calabresi, in tre punti, ci sono Lecce (29), Bologna (31) e Torino (31). Il Chievo può dormire per ora sonni tranquilli a quota 36. Ant-Lpr-Caw

MAZ

© riproduzione riservata