Martedì 07 Dicembre 2010

Ford Mondeo
Nuovi motori

Con l'ultimo weekend di novembre è arrivata nelle concessionarie la rinnovata gamma Mondeo. Aggiornata nel look all'insegna del «kinetic design», l'ammiraglia di casa Ford si presenta con motorizzazioni più efficienti, un inedito cambio a doppia frizione e i migliori dispositivi hi-tech di assistenza alla guida.


Il frontale, ora caratterizzato da un'ampia apertura trapezoidale e da una calandra più sottile, nasconde una griglia che regola automaticamente il flusso d'aria attraverso il radiatore e il vano motore per migliorare aerodinamica e consumi.

Sono stati ridisegnati anche il cofano e il portellone, mentre la tecnologia a led trova impiego nelle luci diurne anteriori e nei gruppi ottici posteriori.

All'interno, dove si notano immediatamente la console centrale di nuovo disegno e la suggestiva illuminazione a led, materiali e finiture si distinguono per una migliore qualità percepita. La ricca dotazione di serie può essere completata con un sistema di navigazione satellitare di seconda generazione e un impianto hi-fi con amplificatore a otto canali da 265 Watt.



Subito disponibile con carrozzeria berlina, familiare e cinque porte, la Mondeo porta al debutto due interessanti motorizzazioni, capaci di combinare prestazioni elevate a consumi ridotti: stiamo parlando del turbo benzina 2.0 EcoBoost da 240 Cv (con emissioni di CO2 pari a 179 g/km) e del turbodiesel Duratorq 2.2 TDCi da 200 Cv (159 g/km di CO2).



Un'altra interessante novità per Mondeo è rappresentata dal 1.6 EcoBoost a benzina: sviluppa ben 160 Cv di potenza e 240 Nm di coppia massima, a fronte di un consumo medio di soli 6,8 l/100 km (pari a 158 g/km di CO2). La tecnologia Ford EcoBoost, grazie anche al dispositivo Auto Start-Stop, assicura un risparmio di carburante fino al 20% rispetto ai tradizionali motori a benzina con prestazioni analoghe.



Restano confermati i motori Duratec a benzina da 2.0 litri (nelle versioni da 145 e 203 Cv) e il turbodiesel 2.0 TDCi (con tre livelli di potenza 115, 140 e 163 Cv). La trasmissione automatica PowerShift a doppia frizione è offerta di serie sulle versioni EcoBoost e può essere richiesta, in alternativa al manuale a sei rapporti, con le motorizzazioni Duratorq 2.0 TDCi da 140 e 163 Cv.



Numerosi i sistemi elettronici che contribuiscono a rendere ancora più sicuri i modelli Ford, come il dispositivo che segnala il cambio involontario di corsia (Lane Departure Warning), il sistema di allerta che vigila sul livello di attenzione del conducente (Driver Alert) e la regolazione automatica degli abbaglianti (Auto High Beam Control).

Non mancano infine il limitatore di velocità, il sistema di rilevamento di veicoli nella zona d'ombra (Blind Spot Information System) e le chiusure di sicurezza per i bambini.

Con un listino che parte da 24.500 euro, la famiglia Mondeo continua a distinguersi dalla concorrenza per il vantaggioso rapporto qualità-prezzo.

Le versioni a quattro e cinque porte con il nuovo motore EcoBoost da 160 Cv costano da 26.000 a 33.650 euro a seconda degli allestimenti, mentre per le station wagon occorre aggiungere 750 euro. La Mondeo berlina in allestimento Titanium, con motore 2.0 TDCi da 163cv, cambio Powershift e Premium Sound System, è invece offerta a 27.500 euro. Al top, con 31.250 euro, si colloca la station wagon 2.2 TDCi da 200 Cv.



Diego Signorelli

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags