Sabato 06 Agosto 2011

L'Audi A6
anche ibrida

La potenza di un V6 e i consumi di un quattro cilindri: la Audi A6 hybrid, che arriverà sul mercato nel 2012, concentra il meglio di due mondi. Il motore a benzina, un 2.0 Tfsi, e quello elettrico sviluppano un picco di potenza di 245 CV (180 kW) e una coppia di 480 Nm.

Nonostante l'elevata potenza, il consumo medio nel ciclo standard è inferiore ai 6,4 litri per 100 km. Fino alla velocità di 100 chilometri l'ora la berlina può utilizzare la sola trazione elettrica e può circolare per circa tre chilometri a emissioni zero. Il propulsore da due litri e il motore elettrico sono montati in immediata successione l'uno rispetto all'altro, costituendo un sistema ibrido parallelo.

La nuova berlina accelera da 0 a 100 chilometri in 7,3 secondi e raggiunge la velocità massima di 238 km/h. Nel ciclo standard europeo, consuma meno di 6,4 litri ogni 100 km, con emissioni di Co2 inferiori a 146 g/km.

In tipico stile Audi, questo quattro cilindri combina tre tecnologie a favore dell'efficienza: il sistema FsI di iniezione diretta della benzina, la sovralimentazione Turbo e l'Audi valvelift system (Avs). Il sistema Avs aumenta il rendimento, la coppia e l'efficienza, regolando l'alzata delle valvole di scarico su due livelli a seconda del carico e del numero di giri.

Alla trasmissione provvede un tiptronic a otto rapporti radicalmente modificato e senza convertitore di coppia. Il suo posto è stato preso da un motorino elettrico a disco combinato con una frizione a lamelle a bagno d'olio che collega e scollega il motore elettrico dal propulsore a benzina. Controllata da un sistema di gestione intelligente, la frizione agisce con la massima precisione, scioltezza e rapidità in qualsiasi situazione.

Confortevole e rapido nella commutazione dei rapporti (questi ultimi relativamente lunghi), il cambio ibrido, che trasmette la coppia del motore alle ruote anteriori, contribuisce in misura elevata all'efficienza della Audi A6 hybrid. Quando il 2.0 TFSI non è in funzione, la pressione dell'olio nell'impianto idraulico è mantenuta costante da una pompa elettrica, che assicura l'operatività della funzione Start&Stop comfort.

L'elettronica di potenza, il cosiddetto inverter a pulsazioni, funge da regolatore fra la batteria, che eroga corrente continua, e il motore elettrico, che funziona con corrente alternata. È raffreddata ad acqua mediante un proprio circuito a bassa temperatura e si caratterizza per il peso e il volume particolarmente ridotti.

L'accumulo di energia per il motore elettrico della Audi A6 hybrid è espletato da una batteria agli ioni di litio dal peso di soli 36,7 kg e dal volume di appena 26 litri, posizionata sotto il vano bagagli, in una zona protetta in caso di collisioni, ma lascia comunque spazio ad un volume di carico di ben 375 litri, che può essere ampliato fino a 850 litri grazie agli schienali dei sedili posteriori abbattibili di serie.

Il conducente può scegliere il tipo di alimentazione della Audi A6 hybrid sia mediante un tasto sulla consolle centrale sia mediante la leva selettrice automatica, selezionando uno dei tre programmi disponibili. La mappatura EV dà la precedenza alla trazione elettrica, il programma D utilizza entrambi i propulsori mirando a ottimizzare i consumi, mentre la modalità S e la selezione manuale dei rapporti (tiptronic) sono concepite per uno stile di guida sportivo.

La berlina ibrida ha cinque diverse modalità di funzionamento: può utilizzare il solo motore a combustione, il solo motore elettrico oppure viaggiare in modalità ibrida; può inoltre recuperare energia e ricorrere alla funzione boost. Quando la vettura è ferma, entrambe le fonti di trazione sono disattivate. Con questa funzione «Start&Stop comfort» il climatizzatore automatico resta attivo in virtù del motorino elettrico che permette al compressore di operare. Non appena il conducente rilascia il freno, la vettura riparte.

All'esterno, l'Audi A6 hybrid è ben riconoscibile per via di una serie di dettagli estetici della carrozzeria. Sul portellone posteriore, sui parafanghi e sui listelli di accesso è applicata la scritta «hybrid». Come verniciatura esclusiva è disponibile la tonalità argento artico. I cerchi fucinati da 17” si presentano nello speciale design a dieci razze che ricordano le pale di una turbina. Gli pneumatici sono in misura 225/55 R17. Come optional sono disponibili cerchi da 18” con verniciatura bicolore nella misura 245/45 R18 con lo stesso design caratteristico delle vetture ibride. La Audi A6 hybrid è stata sviluppata sulla base della già nota A6 berlina, sfruttando le stesse tecnologie per la realizzazione di strutture leggere.

Daniele Vaninetti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags