Sabato 03 Dicembre 2011

La Porsche 911
Il mito conitnua

La Porsche 911 è un mito in continua evoluzione, che si rinnova restando uguale a se stesso. Per il lancio della settima generazione il Centro Porsche Bergamo ha organizzato una serata di gala trasformandosi in un elegante teatro. E il successo è stato superiore alle aspettative. A raccontare la favola della 911, una delle più affascinanti nella storia dell'automobilismo, è stata invitata Serena Cappelletti, giornalista della trasmissione Porsche Live.

Gianemilio Brusa e Simona Bonaldi, ad del Gruppo Bonaldi, hanno dato il benvenuto ai numerosi invitati prima di svelare, con un riuscito «coup de theatre», la nuova Carrera, entrata in scena accompagnata dal coinvolgente rombo del suo sei cilindri boxer. «La 911 è un modello che nasce nel 1963 e per quasi 50 anni ha conservato le stesse caratteristiche di motore, linea e sportività» ha spiegato Gianemilio Brusa «E ogni volta ci stupiamo nel vedere come gli ingegneri di Weissach siano riusciti a migliorare qualcosa che non sembrava più migliorabile, a creare qualcosa di nuovo senza modificare il Dna che è alla base del successo di questa icona di auto sportiva».

Contraddistinta dalla sigla 991, l'ultima versione ripropone le linee senza tempo che hanno decretato il successo delle serie precedenti. In apparenza cambia poco, ma l'ultima Carrera è leggermente più bassa e più lunga: gli sbalzi sono più corti mentre il passo è stato allungato di 10 centimetri, per ottenere un abitacolo più accogliente e migliorare il comportamento dinamico alle alte velocità. Il frontale ripropone i tradizionali proiettori di forma circolare, mentre la vista laterale mette in evidenza fianchi più snelli e cerchi da 20 pollici. Sempre affascinante il disegno della coda, con gruppi ottici più sottili e uno spoiler estraibile di maggiori dimensioni. La carrozzeria, costruita in alluminio e acciaio, è stata alleggerita e ora ha un peso inferiore di 45 kg.

All'interno la nuova 911 Carrera non rinuncia al quadro strumenti con cinque elementi circolari e all'avviamento a sinistra del volante, mentre il tunnel centrale prende ispirazione da quello dell'ammiraglia Panamera. In quanto a prestazioni, la 911 Carrera accelera da 0 a 100 km/h in 4"3 senza generare particolari sensi di colpa nel pilota: consumi ed emissioni, grazie allo Start & Stop e alla gestione ottimizzata del motore, sono inferiori del 16% rispetto alla serie precedente. Disponibile in concessionaria dal 3 dicembre, la nuova Porsche 911 Coupé è proposta nelle versioni Carrera (92.495 euro) e Carrera S (107.136 euro).

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags