Giovedì 22 Ottobre 2009

Ecco la Lexus LFA
Supercar da sogno

Lexus conferma il lancio ufficiale della LFA, una supercar due posti che sarà prodotta in 500 esemplari a partire dalla fine del 2010, come top di gamma della serie «F» che caratterizza le vetture sportive di lusso del marchio Lexus. La prevendita inizia dal 21 ottobre.

Caratterizzata da dinamiche di guida eccezionali e da grande stabilità, anche quando si raggiunge il limite massimo, la LFA garantisce un livello di sicurezza elevato e grande piacere di guida in tutte le situazioni.

La LFA combina una potenza elevata, una superba progettazione del telaio ed elevate doti aerodinamiche per garantire una risposta rapida e precisa del veicolo ad alti regimi, accelerazioni progressive, il tutto accompagnato dal «suono» del suo V10 4.8 litri (velocità massima 325 km/h, da 0-100 km in 3,7 secondi).

Della LFA saranno realizzate e commercializzate solo 500 unità destinate ai mercati di tutto il mondo. Un prototipo della LFA sarà esposto al Salone di Tokyo. Ulteriori informazioni sono riportate sul sito http://www.Lexus-LFA.com. Il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 250 mila euro.

Le caratteristiche principali della nuova Lexus LFA
Robusta e leggera Il motore V10 4.8 litri di nuova progettazione vanta un livello di potenza senza precedenti, una costruzione con materiali leggeri (lega di alluminio, lega di magnesio e lega di titanio) e dimensioni molto compatte (inferiori a quelle di un normale V8) che favoriscono una distribuzione dei pesi ottimale e un eccezionale rapporto peso/potenza.

Regimi elevati Valvole in titanio, bilancieri ultraleggeri con rivestimento tipo diamante e un carter inferiore completamente integrato che riduce le perdite di pompaggio agli alti regimi di giri, fanno parte di un insieme di soluzioni che hanno permesso di realizzare un’accelerazione eccezionale fino alla fascia rossa dei 9.000 giri/min. Il motore V10 costruito appositamente per la LFA eroga il 90% della potenza di picco tra 3.700 e 9.000 giri/min.

Grande precisione Le farfalle indipendenti a comando elettronico, assicurano un’alimentazione d’aria precisa in ognuno dei 10 cilindri, favorendo l’immediata risposta del motore al comando del pedale dell’acceleratore. Il tempo di risposta del motore è circa la metà rispetto a una tradizionale valvola a farfalla.

Il cambio ASG a sei marce dispone di anelli sincronizzatori di elevata durezza e di un nuovo attuatore di marcia, per assicurare al pilota una sensibilità di cambiata molto diretta. E’ possibile scegliere tra quattro diversi settaggi di guida e sette posizioni del selettore, con un tempo di passaggio alla marcia superiore inferiore a 0,2 secondi che assicura al guidatore un maggiore controllo durante la guida.

I dischi freni carboceramici (CCM) di grandi dimensioni e il sistema frenante ECB a controllo elettronico permmettono una frenata estremamente potente e stabile.

Risposta diretta della vettura La carrozzeria CFRP rigida e leggera, unitamente alla sospensione anteriore a doppio braccio oscillante e alla sospensione posteriore multilink, determinano un comportamento dinamico molto stabile e ben bilanciato. L’accurata aerodinamica che prevede elementi specifici come il sottoscocca piatto, il diffusore e l’alettone posteriore a incidenza variabile in funzione della velocità, consentono una risposta precisa del veicolo a tutte le velocità, e permettono un feeling diretto tra pilota e macchina.

Il sistema di Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM) integra numerose funzioni relative alla dinamica del veicolo e assicura grande stabilità e sicurezza preventiva senza interferire in modo invasivo con le intenzioni del pilota, specialmente durante la guida più sportiva.

Design all'avanguardia Il design esterno si avvale di un’aerodinamica accuratamente studiata e di una specifica gestione del flusso dell’aria. L’impiego del CFRP, oltre ai vantaggi della rigidità e del peso, ha permesso una maggiore libertà nel design dei pannelli esterni e il risultato finale è una supercar dalle linee moderne ampiamente caratterizzate dalla filosofia stilistica Lexus L-finesse. L’architettura degli interni combina lo stato dell’arte del design e della tecnologia del cruscotto, oltre a una varietà di rivestimenti e allestimenti studiati per soddisfare qualunque esigenza dei clienti.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata