Lunedì 04 Maggio 2009

In Bahrain vola Nico Rosberg

Monza - È il tedesco Nico Rosberg su Williams il più veloce nelle seconde prove libere del Gran Premio del Bahrain, quarto appuntamento del Mondiale di Formula 1 in programma domenica sul circuito di Sakhir. Rosberg ha girato in 1'33"339, precedendo la Renault dello spagnolo Fernando Alonso, staccato di 191 millesimi, e la Toyota di Jarno Trulli, a 277 millesimi. Quarto e quinto tempo per le Red Bull del tedesco Sebastian Vettel (a 0"322) e dell'australiano Mark Webber (a 0"337), davanti alla Brawn-Gp del britannico Jenson Button, leader del Mondiale, staccato di 0"355. Undicesimo il campione del mondo Lewis Hamilton (a 0"655), che era stato il migliore nelle prime libere della mattina.

Ferrari
- Ancora in netto ritardo le due Ferrari: Felipe Massa (con il Kers montato) non è andato oltre il sedicesimo tempo, a ben 1"225 da Rosberg, mentre Raikkonen, privo del Kers, ha chiuso diciottesimo a 1"331. Domani alle 10 le ultime libere e dalle 13 le qualifiche. Il finlandese ha confermato la scelta già adottata dalla scuderia del Cavallino la scorsa settimana in Cina.

«Non lo userò, vedremo come andrà sull'altra monoposto domani nelle libere e poi prenderemo una decisione definitiva sulla strada da seguire –ha detto Raikkonen – Prima però avremo bisogno di mettere a confronto i dati». Dopo i problemi con il Kers con i quali il team si era confrontato in Malaysia, in Cina era stato deciso di non montarlo sulle due rosse. I risultati sono però rimasti gli stessi, con un ritiro e un tredicesimo posto per il brasiliano e per il finlandese, con una Ferrari ferma ancora a quota zero punti dopo tre gare. La Ferrari ha annunciato che in Bahrain la monoposto di Raikkonen avrà un nuovo chassis più leggero, che ha superato i crash test.

«Probabilmente con il Kers siamo più veloci da qualche parte, ma nell'ultima gara non andavamo così male dopo le qualifiche – ha detto Raikkonen – E probabilmente con il Kers qui potremmo andare più veloci, ma per noi piloti non c'é troppa differenza tra l'averlo sulla monoposto o no».

c.pederzoli

© riproduzione riservata

Tags