Lunedì 04 Maggio 2009

In Giappone è Lorenzo su Rossi
Il Dottore: "Ora tutti a Jerez"

Dopo la pioggia, il sole cocente. E nel fine settimana pazzerello di Motegi l'ha spuntata Jorge Lorenzo, il terzo incomodo per la lotta al mondiale della MotoGp. Lo spagnolo della Fiat Yamaha, scattato con fatica dalla terza posizione in griglia, ha vinto il Gp del Giappone con una gara in rimonta che l'ha premiato alla fine davanti al compagno di squadra Valentino Rossi e al connazionale Dani Pedrosa (Repsol Honda). Quarto Casey Stoner su Ducati.

"È stata una grande gara con tre piloti a giocarsi la vittoria – ha detto Rossi ai microfoni di motogp.com – Credo che la gente si sia divertita guardando la gara almeno quanto me, soprattutto l'ultima parte. Questo Campionato sarà davvero divertente perché ci sono almeno 4 piloti che possono aspirare al titolo e a Jerez la prossima settimana credo ci sarà un grande show".

Lorenzo è balzato in testa alla classifica del mondiale con 41 punti, secondo Rossi (40), terzo Stoner (38).

250 e 125
- Giornata sfortunata nella 250 per Marco Simoncelli e per la Gilera. Il campione del mondo in carica, partito dalla pole, si è messo subito davanti al gruppo ma intorno all'ottavo giro ha incominciato ad accusare problemi a una gomma. Inevitabile la sosta ai box e un finale in 17esima posizione. Ha ringraziato Alvaro Bautista (Mapfre Aspar Aprilia) bravo a spuntarla sul pilota di casa Hiroshi Aoyama (Scot Racing Team Honda). Terzo Mattia Pasini (Team Toth Aprilia).

Scivolato dalla pole alla decima posizione, Andrea Iannone ha sfruttato le sue gomme slick (un po' penalizzanti sull'umido del mattino) per mettere a segno una rimonta vincente nella 125. Ha vinto davanti allo spagnolo Julian Simon per una doppietta Aprilia (Ongetta Team il primo, Bancaja Aspar Team il secondo). Terzo Pol Espargaro su Derbi.

c.pederzoli

© riproduzione riservata