Lunedì 16 Dicembre 2013

La nuova Nissan Note
ha gli occhi bene aperti

La nuova Nissan Note

Contenuti da auto di lusso, design dinamico, tanta tecnologia. La nuova Nissan Note prova così a farsi spazio nel segmento B. Perché, ora più che mai, sul mercato italiano i grossi numeri si fanno tra le vetture compatte, e la sfida non può che essere giocata a colpi di contenuti innovativi. Auto più piccole ma con dotazioni di sicurezza e di intrattenimento da far invidia alle ammiraglie.

Nissan, per esempio, è riuscita sulla Note a riprodurre con la telecamera posteriore una sorta di radar a 360° ma tagliando drasticamente i costi (1000 euro, navigatore compreso). Parliamo di una vettura che nella versione d’attacco con motore 1.2 da 80 cavalli è offerta a 13.450 euro, per arrivare ai 19.400 della versione 1.5 diesel in allestimento Tekna.

Scollo a “V”

La Nuova Note è costruita sulla piattaforma leggera V di Nissan; il passo lungo e gli sbalzi corti le conferiscono un look scattante e ultrasportivo. Le fiancate sono alleggerite dalla suggestiva “squash line” che accentua visivamente il dinamismo del profilo: si chiama così perché il suo angolo ricalca la traiettoria della pallina sui campi da squash. Molti clienti del segmento B desiderano un look ultrasportivo e dinamico: per loro Nissan ha studiato il Pack Dynamic Styling che accentua la grinta del modello, con dettagli neri intorno alla griglia e ai fari anteriori e prese d’aria più grandi e scolpite nei due paraurti, anch’essi dal design esclusivo.

Porte aperte a 90°

Intelligenza e ingegno sono da sempre caratteristiche distintive degli interni di Note. Il nuovo modello tiene alta questa reputazione ampliando ulteriormente lo spazio per passeggeri e bagagli, e arricchendosi di funzionalità intelligenti, come la possibilità di modulare lo spazio del bagagliaio. Le porte posteriori si aprono quasi 90°, mentre il divano posteriore può slittare di 150mm in avanti, per ampliare il vano di carico o indietro, per il massimo comfort dei passeggeri.

Sotto il cofano

Tre i motori disponibili su Nissan Note al lancio: un 1.2l 80CV tre cilindri benzina, un 1.2l sovralimentazioni DIG-S da 98CV (che arriverà a dicembre) e un 1.5l 90CV dCi diesel le cui emissioni di anidrite carbonica sono di soli 92g/km. La nuova Note propone due sofisticate opzioni di trasmissione: un cambio manuale a cinque marce e, in opzione, il cambio automatico CVT con il motore DIG-S 1.2. Tutti i motori di Note sono dotati del sistema Stop/Start (ISS) di serie.

Il vestito adatto

La gamma nuova Note prevede tre versioni, Visia, Acenta e Tekna. Fin dal modello d’ingresso, dotazioni come il sistema Stop/Start, i vetri elettrici anteriori, la chiusura centralizzata e il cruise control sono di serie.

Sull’Acenta, si trovano anche i cerchi in lega (da 15’ o da 16’ in abbinamento alla motorizzazione DIG-S), clima, Bluetooth e divano posteriore scorrevole.

Il top di gamma Tekna ha la dotazione di serie inclusive di NissanConnect, cerchi in lega da 16 pollici, sedili parzialmente in pelle, Around View Monitor e Nissan Safety Shield, oltre a Intelligent Key, volante in pelle e climatizzatore automatico.

Vista elettronica a 360°

Su Note debutta il sistema Nissan Safety Shield: una rete di tre innovative funzioni di sicurezza che garantisce eccezionale visibilità e protezione agli occupanti. Note monta anche l’apprezzato sistema Nissan Around View Monitor (AVM). È la prima volta che queste tecnologie di ottimizzazione della visuale, altamente sofisticate, vengono installate a bordo di un’auto compatta.

La capacità di innovazione ha permesso a Nissan di racchiudere in un “pacchetto” conveniente tre sistemi precedentemente molto costosi. Mentre le soluzioni concorrenti impiegano telecamere anteriori, posteriori e persino sistemi radar per monitorare il veicolo, lo “scudo di protezione” di Nissan lavora solo con le immagini acquisite dalla retrocamera dell’AVM.

Specchietto intelligente

Finora appannaggio delle auto di fascia alta, questo sistema Nissan si serve della telecamera posteriore dell’AVM per indicare la presenza di eventuali veicoli nei punti d’ombra, su entrambi i lati di Note. In caso di pericolo, sul vetro dello specchietto laterale di Note si accende una discreta spia luminosa. Se invece il conducente attiva gli indicatori di direzione per cambiare corsia ma il sistema rileva una potenziale collisione, la spia lampeggia accompagnata da un allarme sonoro.

Tenere la linea

Altra funzione d’eccellenza al debutto nel segmento B, il Lane Departure Warning segnala eventuali deviazioni dell’auto rispetto alla corsia di marcia. Niente telecamere montate nel parabrezza o sistemi radar per il suo funzionamento: anche in questo caso Note si affida unicamente alla retrocamera del sistema AVM. Grazie a un software avanzato, il sistema è in grado di riconoscere anche la segnaletica orizzontale poco visibile e di capire se l’allontanamento dalla mezzeria è involontario. In tal caso, un’apposita segnalazione invita il conducente a correggere la traiettoria. Inoltre, il sistema intelligente si adatta a diversi stili di guida regolando automaticamente la sensibilità sulle strade rurali.

Attenti all’ostacolo

Sfruttando le funzionalità dell’Around View Monitor, questa nuova tecnologia affianca al conducente un co-pilota digitale che controlla l’avvicinamento di pedoni o veicoli durante le manovre in retromarcia. Mentre i sistemi di parcheggio assistito convenzionali si limitano a segnalare al conducente la presenza di eventuali ostacoli, la funzione Moving Object Detection emette un avviso sonoro e visivo quando rileva oggetti o persone in movimento, ad esempio un bambino che cammina verso l’auto in retromarcia.

© riproduzione riservata