Lunedì 04 Maggio 2009

Tris di Jenson Button in Bahrain
Raikkonen sesto, Ferrari a punti

C'è ancora Jenson Button sul podio, di nuovo sul gradino più alto, e arrivano i primi punti per la Ferrari. Sono le note salienti del Gp del Bahrain, la quarta prova del mondiale disputata sul circuito di Sakhir. L'inglese della BrawnGp ha vinto (per la terza volta in quattro gare) davanti alla Red Bull di Sebastian Vettel e alla Toyota di Jarno Trulli, che era scattato dalla pole position e ha comunque dedicato il podio all'Abruzzo e alla sua gente (www.abruzzonelcuore.net è il sito della sua iniziativa di solidarietà). In quarta posizione la McLaren del campione del mondo, Lewis Hamilton, che ha preceduto a sua volta la seconda BrawnGp, guidata da Rubens Barrichello.

Sesta e finalmente a punti (tre) la Ferrari di Kimi Raikkonen. Il finlandese l'ha spuntata su Timo Glock (Toyota) in una battaglia a colpi di sorpassi e di Kers. Non bene invece Felipe Massa, costretto nelle retrovie da un incidente al primo giro (subito ai box per un contatto con Raikkonen che ha danneggiato l'ala anteriore) e da problemi al Kers: è finito 14esimo, staccato di un giro.

Ma l'umore in casa Ferrari è cambiato. "Sono contento finalmente di vedere una Ferrari alla fine di una gara - ha commentato il presidente Luca Cordero di Montezemolo, tornato al paddock per stare vicino alla scuderia - Kimi ha fatto una buona gara ed è finito non lontano dai primi, dispiace invece per Massa per l'incidente al primo giro. Dobbiamo lavorare per uscire dal tunnel. Speriamo che la risalita cominci con i primi punti di Kimi".

"Ci aspettiamo il massimo e non è ancora la macchina che vogliamo - ha spiegato molto realisticamente Raikkonen - ma abbiamo fatto buone cose. Sicuramente la prossima gara sarà meglio". E alla prossima gara, a Barcellona, ha rimandato anche Felipe Massa, deluso "perché oggi avrei potuto andare a punti. Ma mi sono trovato in un sandwich alla prima curva...e alla fine è andata così".

c.pederzoli

© riproduzione riservata

Tags