Una Giulietta Sprint
per l’Alfa a Parigi

Al Salone la Casa punta sull’antica vocazione sportiva

Una Giulietta Sprint per l’Alfa a Parigi
Alfa Romeo Giulietta Sprint

Alfa Romeo ritorna al Salone di Parigi con uno stand di forte impatto scenografico che porta alla ribalta l’anima più sportiva del marchio fatta di spider da sogno, versioni prestazionali e preziosi esemplari storici che si alternano per sottolineare con forza l’unicità del brand nel panorama automobilistico mondiale.

A conferma del “fil rouge” indissolubile tra le vetture del passato e quelle di attuale produzione, sullo stand sono in mostra la nuova Giulietta Sprint, al suo debutto mondiale, e una preziosa Giulietta Sprint del 1954: è un ideale passaggio di testimone tra vetture agili e potenti che danno il meglio di sé nell’esaltante susseguirsi di rettilinei e curve.

In dettaglio, la nuova Giulietta Sprint è contraddistinta da dettagli unici che ne accentuano il look sportivo: dai terminali di scarico maggiorati ai nuovi cerchi Sprint 17” a 5 fori, dal paraurti posteriore sportivo alle finiture in tinta carbonio (negli interni) e antracite lucide (negli esterni), fino ai nuovi sedili in tessuto e Alcantara con cuciture rosse e logo Sprint su poggiatesta. Inoltre, la nuova versione porta al debutto la motorizzazione 1.4 MultiAir TurboBenzina da 150 CV con la quale raggiunge i 210 km/h di velocità massima e accelera in 8,2 secondi da 0 a 100 Km/h, il tutto a fronte di consumi ed emissioni contenuti: nel ciclo combinato, sono rispettivamente 5,6 l/100km e 129 g/km di CO2.

La Giulietta Sprint esposta a Parigi propone una carrozzeria Rosso Alfa ed è dotata del brillante turbodiesel 2.0 JTDm da 150 CV.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True