«Aiutateci a far del bene»   Brenna, finto vicesindaco  truffa la coppia di anziani
Via Grimello. Brenna. La zona in cui il finto vicesindaco ha truffato due anziani (Foto by Christian Galimberti)

«Aiutateci a far del bene»

Brenna, finto vicesindaco

truffa la coppia di anziani

A ingannarli il volto coperto dalla mascherina. Il raggiro è stato messo a segno alle case di via Grimello. Spinelli: «Iniziativa inventata, una vicenda deplorevole

Il finto vicesindaco, che arriva in un appartamento delle case comunali. A chiedere, a due anziani, soldi per organizzare un’iniziativa di beneficenza, che si sarebbe dovuta svolgere davanti al municipio. Tutto assolutamente falso. Falso il vicesindaco, pure conosciuto dalla coppia. Ma in un mondo in cui la gente gira in mascherina, non è così impossibile confondersi. Falsa anche la fantomatica iniziativa di beneficenza. Veri, purtroppo, i soldi: non oltre l’ordine delle centinaia di euro, consegnati, ahiloro. Una truffa che ha amareggiato il vicesindaco vero, Daniele Spinelli.

«Fate attenzione»

«Invito tutti a fare attenzione - chiede - in questo periodo complicato». Un periodo tra il lockdown di questi mesi e le vacanze estive. Con la sensazione che, nel Canturino, qualcuno stia provando a mettere in scena qualsiasi trucco pur di derubare gli anziani. E, in effetti, giocare la carta del vicesindaco ha purtroppo funzionato. In un paese dove, e chissà che l’impersonatore non sia lo stesso, visto lo stile, nei mesi scorsi girava anche un finto cugino del sindaco Paolo Vismara. La truffa si è consumata in via Grimello, nelle case comunali davanti al municipio. Quasi a voler rendere ancora più insospettabile la sceneggiata: chi mai, davanti al Comune, si inventerebbe una storia simile? E forse anche per questo motivo ha funzionato. Il vicesindaco, d’accordo con i Carabinieri di Mariano, ha deciso di diffondere volentieri la propria foto per evitare che altri cadano nel tranello.

«È stato segnalato un individuo che si spaccia per me chiedendo un contributo per iniziative legate al Comune di Brenna. I Carabinieri sono stati già informati. Fate attenzione - invita il vicesindaco - Sono dispiaciuto da questo personaggio che è andato tra l’altro a casa di persone che conosco benissimo, e che si è spacciato per me, sfruttando quel che poteva sfruttare». Anziani, e con l’età, la vista magari non è la stessa di decenni prima. La recita deve essere stata convincente. Perché, infine, un passaggio di denaro c’è stato.

«Carabinieri già avvisati»

«Abbiamo avvisato i Carabinieri - dice il vero vicesindaco - Si può pensare che sia stata un’azione mirata. Purtroppo, con questo meccanismo, sono anche riusciti a estorcere qualche soldo. I familiari in queste ore hanno presentato querela».


© RIPRODUZIONE RISERVATA