Alzate, ritornano i ladri  Forse sono gli stessi di Cantù
La strada di Alzate presa di mira dai ladri è via della Noce

Alzate, ritornano i ladri

Forse sono gli stessi di Cantù

Doppio colpo alle tre del pomeriggio Uno faceva il palo, l’altro si è arrampicato sul balcone

Uno dei due, il palo, al piano terra, con la finta di suonare il campanello di casa, è stato scambiato per il fattorino di un corriere. L’altro, più che un acrobata, un atleta, è stato visto poi saltare dal balcone, da un primo piano più alto della media. A parte la gaffe di scambiare un frigorifero per l’armadio - con il portellone lasciato poi aperto - i ladri si sono presi tutto l’oro che potevano da due appartamenti.
E un orologio acquistato per la nascita di una bimba, che le sarebbe poi stato donato negli anni. Un furto in pieno pomeriggio, sul lato della casa più visibile della strada, in via della Noce.
I ladri sono passati dalla portafinestra sul balcone, al primo piano. E dalla finestra al piano terra. L’auto da loro usata è stata inquadrata dalle telecamere private posizionate nel vicinato. Si tratta di un’auto bianca. Coincidenza curiosa: su un furto, negli scorsi giorni, avvenuto a Cantù, in via Selvaregina, è stata vista un’auto bianca, una Opel Astra, con un biondino a bordo. Qui, ad Alzate, sono stati visti tutti e due i ladri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA