Anche le galline nella Roggia sporca  «Mariano rischio allagamenti»
La situazione della Roggia: tra le sterpaglie si aggirano anche gli animali da cortile

Anche le galline nella Roggia sporca

«Mariano rischio allagamenti»

La minoranza ritorna all’attacco dopo la prima richiesta di pulizia delle sponde. La replica del vicesindaco: «Non c’è rischio, abbiamo fatto tanto in questi anni per la sicurezza»

Non bastano le rassicurazioni da parte del Comune. Alla vista del letto della Roggia invaso da erbacce, seguono fiumi di protesta che non sembrano andare in secca nonostante la mancanza di piogge.

Sono quelli di Forza Italia che rilancia nuovamente l’allarme di rischio esondazioni, chiedendo all’amministrazione di intervenire per rimuovere il verde che ha guadagnato spazio intorno e dentro il torrente. Ancora una volta, però, la giunta respinge con forza le polemiche: «Quanto fatto da noi in questi anni, non è mai stato fatto prima».

Il terreno di battaglia tra maggioranza e opposizione è lo stesso di due settimane fa: la Roggia Vecchia nel tratto che costeggia il cimitero Maggiore di Mariano. Qui, il letto del corso d’acqua è per buona parte ricoperto d’erba.

Una fitta vegetazione che, se da una parte nasconde alla vista dei passanti qualche rifiuto gettato da chi ha poco rispetto per il luogo, dall’altra offre asilo non solo alle fastidiose zanzare, ma anche a gallo e galline che razzolano tra gli argini e l’alveo del torrente.

La scena si ripete ogni pomeriggio ormai da tempo. Tant’è che l’opposizione aveva denunciato lo stato in cui versa la Roggia a metà settembre. «Se qui nessuno interviene, il rischio è che alla prima pioggia l’acqua fuoriesca allagando quello che c’è intorno» denuncia l’azzurro Armando D’Addesio. «Ora che è in secca, tra l’altro, si vede quello che c’è dentro e si potrebbe intervenire per ripulirla».

L’appello è a portare avanti i lavori «prima dell’arrivo di novembre che si sa in Brianza è un mese di maltempo. Ma, loro come sempre andranno a ripescare il passato, invece, credo sia necessario puntare lo sguardo sull’adesso».

Puntuale arriva la risposta da parte dell’amministrazione in carica. « L’erba che c’è nella Roggia, tra l’altro, non ferma il passaggio dell’acqua perché si abbassa. Un ostacolo sarebbero solo gli arbusti» replica il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Fermo Borgonovo che aggiunge «Quello che abbiamo fatto noi in questi anni, non lo ha mai fatto nessuno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA