Area pedonale extralarge a Cantù  I negozianti: «Solo per gli eventi»
È via Dante una delle strade per le quali si ipotizza una pedonalizzazione

Area pedonale extralarge a Cantù

I negozianti: «Solo per gli eventi»

Il dibattito sul centro: «Sarebbe bello avere una ztl più grande ma la nostra città non è adatta». L’ampliamento dell’isola, secondo le sensazioni dei commercianti, riguarderà via Dante o Roma

Pedonale solo se occasionale: un pensiero che ritorna tra i commercianti del centro città. Il Comune sta pensando di istituire una seconda strada pedonale, sull’esempio della già esistente via Matteotti, nelle vicinanze di piazza Garibaldi. Per i commercianti, la scelta cadrà su via Dante o su via Roma. Frenano parecchio, però, i negozianti: la preferenza è per una chiusura sporadica. Di fatto: in concomitanza di eventi.

In tanti hanno negli occhi l’apprezzata giornata di sabato, con “La città dei bambini” organizzata dall’assessorato alla cultura: il centro come il parco di un asilo, con laboratori e giochi per i piccoli. Era presente anche l’assessore alla pianificazione viabilistica Paolo Di Febo. Il quale non ha nascosto le valutazioni del Comune.

Intenzionato a creare una seconda via pedonale proprio nell’idea di favorire lo shopping.C’è chi non ha dubbi. «Certamente non può essere che un discorso positivo - dice Gianni Mazzola, Nando Mazzola di via Carcano - in questo modo la gente potrebbe tornare in centro. Quali vie il Comune potrebbe pedonalizzare? Purtroppo non ce ne sono molte: potrebbe essere via Dante, ma già ci sono stati degli esperimenti, sembra che la pedonalizzazione non sia piaciuta. Contrariamente a via Roma. Che potrebbe essere un’ipotesi possibile».

Leggi l’approfondimento e i pareri dei commercianti su La Provincia in edicola venerdì 13 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA