Arosio, arrestato a 68 anni  Era in auto con armi e cocaina
Una pattuglia dei carabinieri in azione (Foto by archivio)

Arosio, arrestato a 68 anni

Era in auto con armi e cocaina

Ex autotrasportatore in pensione fermato per un controllo dai carabinieri. Poi al giudice dice: «La pistola? L’ho trovata. E la droga la consumo io»

«La pistola? L’ho trovata... e la cocaina è per uso personale». Si è giustificato così, davanti al giudice delle indagini preliminari, Pietro Petrocelli, 68 anni di Arosio, arrestato venerdì scorso dai carabinieri della tenenza di Mariano Comense con l’accusa di porto abusivo d’arma e detenzione di droga ai fini dello spaccio.

Petrocelli, non nuovo a guai con la giustizia - sei anni fa venne arrestato perché sorpreso al volante di un camion con dentro un centinaio di chili di marijuana - venerdì è stato bloccato per controlli dai carabinieri non lontano da casa sua.

Nel corso dei controlli, i militari hanno trovato addosso all’uomo una pistola calibro 6.35, un vecchio modello, con tanto di munizioni al seguito; inoltre sull’auto c’era pure una pistola scacciacani, tre bilancini di precisione e pochi grammi di cocaina.

I carabinieri, sentito il pubblico ministero di turno in Procura a Como - Simone Pizzotti - hanno provveduto a far scattare le manette ai polsi dell’uomo e a condurlo fino al carcere del Bassone. L’uomo, ieri mattina, è stato interrogato dal giudice delle indagini preliminari Francesco Angiolini, nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto. Al magistrato Pietro Petrocelli ha fornito delle spiegazioni che non gli hanno evitato la permanenza in cella.


© RIPRODUZIONE RISERVATA