Arsenico nell’acqua a Cucciago  «Siamo tranquilli, è nei limiti»
CUCCIAGO - Il vicesindaco Bergna ha garantito: «I monitoraggi da parte di Colline Comasche sono in corso»

Arsenico nell’acqua a Cucciago

«Siamo tranquilli, è nei limiti»

Allarme rientratoIl Comune: «Niente ordinanze, ma chiediamo un monitoraggio costante». Riscontrato un picco di 8 microgrammi al litro: la soglia, per legge, è di 10. Il valore medio è 4,5

«Non ci sarà nessuna ordinanza da parte del Comune: il quantitativo di arsenico trovato nell’acqua di Colline Comasche ad oggi è sotto il livello di soglia. Siamo comunque in contatto con l’azienda a partecipazione pubblica che ha in gestione l’acquedotto per restare aggiornati sui monitoraggi di questo parametro».

Il vicesindaco e assessore all’ambiente Giovanni Bergna, insieme al sindaco Claudio Meroni, ha seguito da vicino la vicenda riguardante il riscontro, in quantità comunque sotto il limite di legge, di un elemento chimico dal nome altisonante. E protagonista nelle analisi dell’acqua dei rubinetti di Cucciago.

Come pubblicato ieri su La Provincia, l’arsenico a Cucciago è un piccolo record locale. Gli 8 microgrammi al litro sono il picco del 27 marzo. Il limite di legge è 10. Il valore medio si aggira sui 4,5.

I servizi su “La Provincia” di giovedì 26 novembre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA