Auto investe un pedone in centro a Cantù  Poi tenta la fuga. Arrestato il conducente
Cantù - L’uomo è stato bloccato dai carabinieri

Auto investe un pedone in centro a Cantù

Poi tenta la fuga. Arrestato il conducente

L’episodio ieri sera attorno alle 22 in piazza Garibaldi

Al volante un uomo di origini siciliane. Il ferito non è grave.

Tragedia sfiorata ieri sera, poco prima delle 22, in pieno centro a Cantù. In Piazza Garibaldi, un uomo alla guida di una Fiat Cinquecento ha sbandato ed è finito su una delle panchine in pietra del crinale, dove erano sedute tre persone, andando ad investire un cittadino africano. L’extracomunitario ha avuto la prontezza di spostarsi all’ultimo istante, altrimenti sarebbe stato travolto in pieno. E’ stato comunque colpito dalla vettura ad un braccio.

Anziché fermarsi e soccorrere il ferito, l’uomo sulla Cinquecento è ripartito imboccando via Dante. I testimoni del fatto hanno chiamato i carabinieri, che hanno intercettato l’investitore in via Dante, dove aveva già abbandonato l’auto.

Alla vista dei militari, il conducente dell’utilitaria ha cercato di proclamarsi innocente. Ma invano. Si tratta di un uomo di 43 anni originario del Messinese ma residente a Cantù da qualche mese. Nel suo passato ci sono già episodi di droga e di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il siciliano si è comunque rifiutato di sottoporsi agli esami necessari per appurare l’assunzione di droga e alcol prima di mettersi alla guida. E’ stato arrestato.

Il ferito invece ha riportato un trauma da schiacciamento all’avambraccio sinistro e altre contusioni. Non è grave, ma ne avrà comunque per quindici giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA