Benemeriti di Cantù  Ecco Corsolini, i vigili  gli alpini e la Cattolica
Il direttivo degli Alpini di Cantù in agosto al raduno di Amandola

Benemeriti di Cantù

Ecco Corsolini, i vigili

gli alpini e la Cattolica

Cerimonia alla patronale del 9 febbraio

Cantù aggiunge quattro nomi all’albo d’oro dei cittadini benemeriti, e questa volta la cerimonia di premiazione si preannuncia davvero parecchio affollata visto che in tre casi non si tratta di un singolo: la polizia locale, il gruppo Alpini, il corpo musicale La Cattolica e un nome storico del basket, Gianni Corsolini. A breve si avrà l’ufficializzazione, rendendo note le motivazioni dei riconoscimenti, riconoscimenti che, come sempre, verranno consegnati nel corso di una cerimonia ufficiale che si terrà il giorno della festa patronale, il 9 febbraio.

Come da prassi nelle scorse settimane si sono aperti i termini per segnalare i nominativi di canturini che si siano distinti per dedizione, impegno, e risultati conseguiti, nominativi poi vagliati dal sindaco Alice Galbiati e dalla commissione giudicatrice, che ha poi assegnato le benemerenze, formata dal presidente dell’Associazione Cittadini Benemeriti Pierluigi Marzorati e un rappresentante per ogni gruppo politico presente in consiglio comunale.

Alla fine si è trovato l’accordo su quattro nomi che, quest’anno ancora più del solito, sono davvero conosciuti e parte integrante del tessuto sociale. La scelta del corpo cittadino della polizia locale chiude in bellezza un 2019 particolarmente significativo per il comando di via Vittorio Veneto, che ha tagliato il traguardo dei 150 anni dalla fondazione e in aprile ha visto organizzare una grande cerimonia in piazza Garibaldi. Senza contare che sono ripresi i lavori per realizzare il nuovo comando, nel chiostrino dell’ex monastero delle Benedettine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA