Blocco operatorio di Cantù  «Sarà in funzione entro aprile»
La parte strutturale delle nuove sale operatorie sopra al Pronto soccorso è stata ultimata

Blocco operatorio di Cantù

«Sarà in funzione entro aprile»

L’annuncio del direttore generale Banfi alla festa di Sant’Antonio Abate: arriveranno anche nuovi macchinari per la Radiologia e saranno riorganizzati diversi reparti

Il giorno di Sant’Antonio Abate, festa dell’ospedale cittadino, ormai da anni rappresenta l’occasione non solo per tracciare un quadro dell’attività del presidio canturino ma anche per tracciarne il futuro e annunciare le maggiori novità all’orizzonte.

Anche ieri si è rispettata la tradizione e il direttore generale dell’Asst Lariana Fabio Banfi ha confermato la notizia che si attendeva da tempo: la definitiva chiusura del cantiere del nuovo blocco operatorio, che quindi «entro la fine di marzo o i primi di aprile sarà completamente attivo».

Cantiere che avrebbe richiesto 400 giorni di lavori e invece è stato aperto quattro anni fa. Ma non solo, prenderà il via anche l’importante intervento per l’adeguamento antincendio e antisismico di tre edifici dell’ospedale.

Inoltre è previsto l’arrivo di nuove dotazioni per la Radiodiagnostica, una prima risoluzione del problema relativo all’impianto di condizionamento, che la scorsa estate ha reso bollente la situazione nei reparti, e poi la riorganizzazione della Procreazione Medicalmente Assistita e dell’Endoscopia.

TUTTI I DETTAGLI SUL GIORNALE IN EDICOLA SABATO 18 GENNAIO


© RIPRODUZIONE RISERVATA