Brenna, senso unico alternato  Si rischia il caos fino a marzo
Il rendering mostra come sarà la nuova rotatoria a Olgelasca

Brenna, senso unico alternato

Si rischia il caos fino a marzo

Apre martedì il cantiere per la nuova rotatoria a Olgelasca

Probabili disagi per il traffico sulla Provinciale che collega il paese a Cantù

Per la ripresa dei consueti ritmi lavorativi dopo le feste i tanti automobilisti che quotidianamente passano sulla provinciale 39 di Brenna si troveranno davanti una sorpresa verosimilmente sgradita, l’istituzione del senso unico alternato.

Per permettere l’esecuzione dei lavori di realizzazione della nuova rotatoria ad Olgelasca, all’incrocio tra la strada provinciale e via Alcide De Gasperi, la circolazione sarà infatti regolata da semaforo per due mesi, da martedì 7 gennaio fino a lunedì 2 marzo – o comunque fino alla fine lavori - dalle 8.30 alle 17, esclusi sabati, domeniche e festivi.

Un disagio necessario per garantire maggior sicurezza alla zona di Olgelasca, oggi attraversata da un lungo rettilineo che invita in troppi a pigiare con troppa confidenza sul pedale dell’acceleratore. Si contava di chiudere il cantiere entro la fine dell’anno, invece si scivola un po’ più in là, alle prime settimane del 2020. Niente di strano, in questa stagione, considerando poi le piogge insistenti delle scorse settimane. Il Comune è stato autorizzato dalla Provincia di Como alla realizzazione della rotatoria sulla sp 39, e all’inizio di dicembre l’autorizzazione è stata prorogata fino al 31 luglio, proprio in considerazione delle cattive condizioni meteo che hanno rallentato un avanzamento regolare dei lavori.

La Regione, per sostenere un intervento voluto per aumentare la sicurezza, ha stabilito di finanziare il progetto con un contributo di 100mila euro, più di un terzo della spesa, per un’opera che comporterà un investimento di circa 260mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA