Bulgaro, Cucciago e Cassina Rizzardi  Ecco le cave per le macerie di Colonno
La cava di Bulgarograsso (Foto by Archivio La Provincia)

Bulgaro, Cucciago e Cassina Rizzardi

Ecco le cave per le macerie di Colonno

Variante della Tremezzina, i siti individuati distanti dai 35 ai 40 chilometri dal lago

Nei quattro mesi di chiusura della statale Regina a partire da lunedì 29 novembre per l’inizio dei lavori della variante della Tremezzina, il materiale di scavo in uscita dal portale sud di Colonno non percorrerà neppure in minima parte la provinciale 13 della Val d’Intelvi. Una notizia già nota da tempo ai lettori de “La Provincia”.

E confermata dalla nota dell’Anas diffusa mercoledì 27 ottobre e pubblicata sul sito istituzionale della Provincia di Como (nella prima versione peraltro figurava nel titolo anche la data del 29 novembre) si è avuta la conferma che il materiale di scavo viaggerà verso tre siti di conferimento a sud di Como. Si tratta di Bulgarograsso (sito che fa capo all’impresa Sinergia Uno e al gruppo Foti), Cassina Rizzardi (cava Gruppo Foti) e Cucciago (ItalCave 2000). Nel dettaglio, le rotte dei trasporti riguarderanno oltre alla Regina, l’autostrada A9, le provinciali 19 e 27 (per Bulgarograsso) e nuovamente la provinciale 27 per Cucciago. La distanza dei tre siti dal portale sud è compresa tra i 35 ed i 40 chilometri. Nelle slide dell’Anas è stato ufficializzato anche un secondo aspetto sempre legato al materiale di scavo, riguardante Grandola ed Uniti, dove - insieme al polo logistico - troverà posto anche un “cantiere di servizio” denominato “Area nord” utilizzato come “polmone per le attività di stoccaggio e caratterizzazione dei materiali provenienti dagli scavi e per la produzione di calcestruzzo”. Lì sarà installato anche un impianto per la produzione di calcestruzzo.

(M. Pal.)


© RIPRODUZIONE RISERVATA