Cabiate, addio ad Abbondi
Artigiano e grande volontario

Aveva 84 anni. È stato, tra l’altro, presidente dell’associazione anziani e protagonista della solidarietà. Gli inizi alla Croce Bianca di Giussano

Cabiate, addio ad Abbondi Artigiano e grande volontario
Angelo Abbondi mentre ritira nel 2014 il riconoscimento di “Anziano dell’Anno” assegnato all’associazione di cui era responsabile

«Grazie Angelo per la passione e l’impegno che ci hai dedicato per tanti anni». È il ricordo della Schola cantorum parrocchiale di Cabiate per Angelo Abbondi, scomparso a 84 anni, dopo una lunga malattia. La passione per il canto, non è stata l’unica per l’artigiano cabiatese che è stato a capo dell’Associazione anziani, che ha invitato gli iscritti a partecipare martedì 16 giugno alle esequie che si terranno, alle 14.30 nella parrocchiale. «A nome della comunità ricordiamo lo smisurato impegno di una vita intera tra e con i cabiatesi, spendendosi per loro e senza riserva alcuna per il bene comune -il messaggio dell’amministrazione comunale -.In un quotidiana condivisione di tempo e risorse per un volontariato attivo in cui non basta partecipare, ma poter contare veramente, fare e contribuire a risolvere questioni reali». Il volontariato attivo, è stata un’altra delle caratteristiche di Abbondi, «facendo scuola -come ricorda il sindaco Maria Pia Tagliabue -.Attivando una solidarietà che ha alleviato dolori, sofferenze, privazioni e restituito speranze, incentivando i legami tra persone e luoghi, tra persone e contesti». Un volontariato iniziato negli anni settanta «alla Croce Bianca di Giussano -come ricorda Maurizio Cazzaniga, dell’associazione Punto a capo - Mi hai parlato ultimamente di una serenità ritrovata. Non vedrò più il tuo sorriso che rischiarava».

(Guido Anselli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}