Cabiate Comune sistema l’area verde  Dopo 2 giorni arrivano i vandali
L’area appena sistemata e subito distrutta dai vandali

Cabiate Comune sistema l’area verde

Dopo 2 giorni arrivano i vandali

Proprio venerdì erano terminati i lavori all’ingresso dei parchi

«Ma perchè?». E’ la domanda che si fa e fa agli altri, Mariapia Tagliabue, sindaco di Cabiate, dopo aver scoperto l’atto vandalico, compiuto nella notte tra sabato e domenica, in via Montello, nel tratto di terreno all’inizio dei Parchi Unità d’Italia e della Pace.

«Mi chiedo che senso abbia l’aver rovinato una zona che è di tutti i cabiatesi e che era stata sistemata proprio venerdì», prosegue il primo cittadino.

I fatti, per cominciare. Qualcuno o più d’uno, con -probabilmente -una moto, è entrato nella terreno appena messo in ordine, lasciando dei profondi solchi e persino delle buche che, anche a causa della pioggia insistente, si sono riempite d’acqua. Uno spettacolo devastante:ecco cosa è apparso davanti agli occhi dei cabiatesi più mattinieri, che si sono trovati a passare in via Montello.

Proprio venerdì l’azienda incaricata dei lavori, aveva sistemato la zona che, dopo l’accorpamento dei due parchi, da asfaltata era diventata verde. Oltre alla posa in opera del terreno, si è provveduto anche alla semina, per dar vita, nella bella stagione, ad un prato. Invece qualcuno si è divertito a passare e ripassare con la moto, distruggendo la semina e rovinando il terreno.

«Ma perché uno deve permettersi di compiere una simile devastazione? -prosegue il sindaco Tagliabue - Soprattutto in un bene comune, che è di tutti i cittadini. Per questo chiedo la collaborazione dei cabiatesi, per trovare il colpevole. Se qualcuno ha visto o so qualcosa, si rivolga alla Polizia Locale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA