Cabiate, va in officina, poi scompare  Trovato morto dieci ore dopo
L’Autofficina Benelli in via dell’Artigianato a Cabiate

Cabiate, va in officina, poi scompare

Trovato morto dieci ore dopo

Il titolare Paolo Benelli doveva aprire nel pomeriggio del 1° Maggio Di sera non è tornato a casa a Perticato. Forzata la porta: probabile un infarto

Due comunità si stringono intorno alla famiglia di Paolo Benelli, il titolare dell’omonima autofficina a Cabiate, ma residente a Perticato di Mariano, scomparso all’età di 56 anni proprio mentre apriva al pubblico il centro di assistenza alle macchine il primo maggio. Il giorno dedicato alla Festa dei Lavoratori si trasforma così in una tragedia e in tanti sono pronti ora a stringere in un forte abbraccio i tre figli e la moglie.

Fatale per l’uomo un infarto che lo ha colto appena arrivato a lavoro, intorno alle 14 di mercoledì. L’allarme, però, è scattato solo la sera quando la famiglia non lo ha visto rientrare per cena. La moglie infermiera, era abituata ai rientri a casa del marito in là nel tempo, ma l’altra sera era troppo tardi.

Ecco allora la corsa verso l’officina in via dell’Artigianato, la chiamata al fratello Giuliano perché il cancello era chiuso e poi la tragica scoperta avvenuta poco dopo la mezzanotte di ieri. Vana la chiamata ai soccorsi: sul posto è arrivata l’ambulanza di Meda che non ha potuto far altro che constare la morte per cause naturali. La notizia si è diffusa nei due paesi, ieri in mattinata. Il funerale sarà celebrato domani alle 14.30 nella parrocchia di Sant’Alessandro a Perticato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA