Caccia al puma, Senna dà l’allarme  «State attenti a passeggiare nei boschi»
La ripresa con il telefonino dell’animale in un orto a Casnate

Caccia al puma, Senna dà l’allarme

«State attenti a passeggiare nei boschi»

Il sindaco Curtale invita alla massima prudenza in prossimità delle aree verdi. Nuovi avvistamenti a Casnate, l’appello di Bulgheroni: «Chiamate subito il numero 1515»

A Senna Comasco, il sindaco chiede di tenere gli occhi ben aperti quando si passeggia o si va a correre nei boschi. A Casnate con Bernate, dove in municipio è giunta notizia di altri avvistamenti, il sindaco invita tutti a tenere i cani al guinzaglio, proprio per evitare che possano diventare preda del grosso felino.

Sono questi gli appelli dei primi cittadini del territorio, nei giorni in cui prosegue la caccia al predatore che la Polizia Provinciale ha identificato in un puma.

«L’invito a tutti i cittadini è di prestare molta attenzione quando si è in giro. Soprattutto nei prati e nei boschi». Così il sindaco di Senna Francesca Curtale, all’indomani della notizia dei due cani aggrediti in via Roma, si sospetta, dall’animale che in queste settimane vaga tra Cantù Asnago, Senna e Casnate con Bernate.

Dal vicino Comune di Casnate, è lo stesso sindaco Fabio Bulgheroni ad affermare come siano arrivate nuove segnalazioni del predatore.

«Iniziano ad arrivare telefonate in municipio, è stato visto in diversi punti, ma bisogna avvisare subito il 1515 - il pronto intervento del Corpo forestale, ndr -: l’importante è telefonare in tempo reale, non dopo ore Invito comunque alla prudenza e a passeggiare con i cani al guinzaglio».

Bulgheroni, ieri, ha diffuso una nota via Facebook al termine di una riunione operativa con il comandante Marco Testa della Polizia Provinciale. «Sistemate altre trappole più fototrappole - ha comunicato il sindaco - Ne approfitto per ringraziare gli agenti per il costante impegno e i pattugliamenti frequenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA