Cadorago, spaccio nei boschi Inseguito e arrestato

Cadorago, spaccio nei boschi
Inseguito e arrestato

L’uomo aveva 5 chili di hascish e 1500 euro in contanti

Spacciava nei boschi: inseguito e arrestato con 5 chili di droga.

Nel corso della notte appena trascorsa i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR di Cantù e della Stazione di Lomazzo, con il concorso delle pattuglie delle altre Stazioni CC limitrofe giunte in rinforzo, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un marocchino di 56 anni, residente a Cesano Maderno, regolare sul territorio, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a seguito di inseguimento.

L’operazione giunge a corollario di una meticolosa attività di informativa, investigativa e di controllo del territorio condotta dai militari che, nel costante monitoraggio delle aree boschive, hanno notato il movimento sospetto di un’autovettura uscire da una strada dell’area boschive di Cadorago, sulla SP 31. Hanno intimato l’alt, ma il conducente della citata auto, per tutta risposta, ha tentato la fuga cercando di eludere il controllo. Ne è scaturito un prolungato inseguimento lungo le vie dei comuni di Cadorago, Vertemate con Minoprio, Fino Mornasco e Bregnano, fino a che l’uomo ha perso il controllo del veicolo ribaltandosi. Rimasto illeso, è stato immobilizzato. A seguito di perquisizione veicolare e personale, sono stati trovati 5 chili di hascish suddivisi in 5 panetti avvolti da nastro adesivo e composti, ciascuno, da 10 barrette del peso di 100 grammi; 1500 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita di spaccio; due telefoni cellulari. Tutto è stato posto sotto sequestro penale insieme all’autovettura.

L’arrestato è stato quindi portato in carcere al Bassone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA