Calcio, nasce la Cantù Academy  «Parteciperemo a tutti i campionati»
La presentazione della Cantù Calcio Academy con Simone Braglia, Gennaro Scala, Massimo Nicastro, Nico Bisazza e alcuni ragazzi delle squadre giovanili

Calcio, nasce la Cantù Academy

«Parteciperemo a tutti i campionati»

Il presidente Scala: «Vogliamo lavorare bene soprattutto per i ragazzi». No comment alle accuse del San Paolo: «Siamo in regola, lo dimostreremo con i fatti»

Presentazione ufficiale per la Cantù Calcio Academy, nuova società del territorio: «Quello che ci interessa è mettere l’aspetto di crescita umana ed educativa davanti a tutto. Lo sport è una scuola di vita importante e vogliamo costruire un progetto solido che cresca prima uomini e poi calciatori» ha detto Nico Bisazza, responsabile Marketing della nuova società, che ha tenuto la presentazione alla sala Giovanni Zampese della Cassa Rurale.

Il presidente è Gennaro Scala: «Vogliamo lavorare bene e per i ragazzi, abbiamo creato una struttura importante grazie alle collaborazioni con Marino Frigerio e Simone Braglia, che terrà direttamente la scuola portieri».

La società sportiva prenderà parte al settore giovanile con l’attività di base e agonistica: «Parteciperemo a tutti i campionati giovanili, da domani partiranno gli open day, abbiamo tecnici bravi, qualificati e preparati, per offrire il meglio ai giovani del territorio” ha detto ancora Bisazza.

I campi di gioco saranno il centro sportivo di Cascina Amata, l’oratorio di Vighizzolo, il campo sportivo comunale Villaggio San Marco di via Arconi (dedicato alla scuola portieri) e il centro sportivo comunale di Cantù Asnago. «Tutti campi della zona, come avevamo promesso» ci ha tenuto a sottolineare Bisazza. «Siamo aperti ad ogni tipo di collaborazione con tutte le società del territorio per il bene comune» ha concluso Bisazza.

Il quale, sulla questione dell’esposto alla Figc del presidente del Cantù San Paolo, Salvatore Trongadi, ha risposto così: «Da parte nostra è stato fatto tutto in modo regolare, non vogliamo parlare, ma dimostrare la nostra serietà nei fatti».

Trongadi ha presentato da parte sua un esposto alla procura federale della Figc contro i tecnici e i dirigenti che dal San Paolo si sono trasferiti nella nuova società: «Erano già tesserati con noi» sostiene.

Intanto le altre società canturine Castello Vighizzolo e San Michele ribadiscono l’intenzione di mantenere distinte le giovanili e di realizzare una prima squadra con i migliori giocatori dei tre sodalizi storici e di quello appena nato. Un progetto difficile visto gli attriti in atto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA