Cani antidroga a Cantù  Controlli nei parchi
Il labrador Shane, che sarà utilizzato dalla polizia locale nei controlli

Cani antidroga a Cantù

Controlli nei parchi

Allarme per i giovani pizzicati con marijuana e hashish: la media in città è di una segnalazione a settimana

Questione di giorni e, con l’inizio di questo mese il cane antidroga della polizia locale di Cantù entrerà in azione.

Già a partire da questa settimana, ogni giorno sarà buono per vedere al lavoro Shane, il labrador addestrato a riconoscere diverse sostanze stupefacenti.

«I controlli - annuncia il comandante della polizia locale di Cantù Vincenzo Aiello - inizieranno a breve, e già da quest’estate avverranno con frequenza. A qualsiasi orario, di giorno come di sera, non solo nelle aree verdi, ma anche sulle strade, ai posti di controllo».

Si tratta di una risposta già programmata da tempo che si lega anche ai diversi episodi di cui si è parlato in questi giorni, circa un caso alla settimana di giovani pizzicati a fumare marijuana o hashish in luoghi pubblici.

Sono infatti 15 i verbali della polizia locale che hanno visto altrettante persone multate per non aver rispettato il nuovo regolamento di polizia urbana, maglia nera nella particolare classifica di infrazioni.

Per droghe leggere o pesanti, si rischiano, al netto degli altri reati e segnalazioni, 300 euro di multa: «È vietato, in luogo pubblico o aperto al pubblico, assumere sostanze stupefacenti e psicotrope - si legge nel regolamento - È altresì vietato permanere nei medesimi luoghi sotto l’effetto manifesto delle suddette sostanze».


© RIPRODUZIONE RISERVATA