Cantù, accordo sulla piscina  «Non deve aprire oltre il 15 luglio»
La piscina all’aperto di via Papa Giovanni XXIII vista dall’alto degli scivoli

Cantù, accordo sulla piscina

«Non deve aprire oltre il 15 luglio»

L’annuncio della società Sport Management: «A giorni sarà tutto pronto per accogliere i clienti». Ma il Comune fissa la scadenza per finanziare il servizio

L’estate è salva, i canturini potranno concedersi un tuffo nelle vasche della piscina comunale: entro il 15 luglio l’impianto verrà riaperto. A confermare la notizia che si attendeva da settimane è Sport Management, la società che gestisce la struttura, in una nota ufficiale diffusa ieri: «Sarà riaperta a breve la piscina di via Papa Giovanni XXIII, con Sport Management che tra pochi giorni tornerà ad accogliere i suoi clienti all’interno dell’impianto comunale».

E ancora: «Prosegue senza sosta il lavoro dell’azienda nell’ottica di riaprire gli impianti in gestione, con Sport Management che vuole altresì ringraziare l’amministrazione comunale e il sindaco di Cantù Alice Galbiati per la disponibilità e il pieno supporto fornito, nel comune obiettivo di restituire l’impianto natatorio alla cittadinanza».

Al momento non viene comunicata ancora la data ufficiale, la società veronese assicura che nei prossimi giorni fornirà «ulteriori dettagli sulla data effettiva di riapertura dell’impianto, sugli orari di apertura dello stesso e sulle modalità d’accesso».

Ma l’assessore al patrimonio Matteo Ferrari spiega che il contributo erogato a Sport Management per affrontare le spese di riattivazione, «è stato condizionato alla riapertura nel minor tempo possibile, entro il 15 del mese». Un obiettivo del quale il forzista si rallegra, «un ottimo risultato. Abbiamo lavorato in modo determinato per restituire alla città un servizio importante».

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA