Cantù, acquistate 27 telecamere  «Saranno operative a fine estate»
Una telecamera che sorveglia piazza Garibaldi: quelle nuove saranno anche dotate di zoom

Cantù, acquistate 27 telecamere

«Saranno operative a fine estate»

L’assessore Cattaneo fa il punto sulla videosorveglianza: «Vanno collocate e collaudate». È un progetto a costo zero visto che saranno messe sui pali della luce dalla ditta Gesta

Obiettivo, avere per l’autunno 27 occhi elettronici in più puntati sulla città, per garantire maggior controllo sui parchi, sulle frazioni, dove sia necessario un monitoraggio costante o si siano avuti vandalismi o altri reati.

Perché l’assessore alla Sicurezza Maurizio Cattaneo ripete spesso che è sulle risorse umane che occorre investire, ma anche le strumentazioni possono fare la differenza.

Apparecchiature di nuova generazione, in grado di fornire immagini molto nitide, in alta definizione, e la possibilità di zoomare. Le 27 telecamere per la videosorveglianza verranno installate sui pali della luce a costo zero per l’amministrazione, come da appalto in vigore con Gesta spa, società di Reggio Emilia, nell’ambito del progetto per rinnovare completamente l’illuminazione pubblica cittadina. Quindi a costo zero per le casse del Comune.

Se di mezzo non ci fosse stata una pandemia, l’installazione entro maggio avrebbe dovuto essere conclusa. L’emergenza sanitaria e il conseguenze lockdown hanno fermato i lavori e quindi allungato i tempi. «Sono in fase di predisposizione – conferma il leghista Cattaneo – e so che la società sta acquistando le telecamere, quindi siamo ormai nella fase finale. Dopo l’installazione sarà necessario il collaudo, ma credo che dopo il periodo estivo potranno essere operative».

(Silvia Cattaneo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA