Cantù, addio a Ottavio Girgi  «Fu un simbolo della città»
L’azienda di Mirabello nata nel 1950 e chiusa nel 2006

Cantù, addio a Ottavio Girgi

«Fu un simbolo della città»

Era uno dei cinque fratelli che avevano fondato l’azienda di Mirabello La figlia: «Guida spirituale e morale»

Se n’è andato Ottavio Girgi, ultimo nato di una dinastia che ha segnato un’epoca nel campo del mobile e dello sport. Aveva 79 anni ed era ammalato da tempo. Negli ultimi giorni era ricoverato nella clinica “Valduce” dove è allestita la camera ardente. Lascia la moglie Rita, i figli Sabrina con Giovanni e Massimiliano con Sara, gli amati nipoti Giulia e Martina, Francesco e Alice. Il funerale verrà celebrato domani alle 15.30 nella chiesa parrocchiale di San Michele e verrà preceduto dalla recita del Rosario.

«Vorrei ricordare le doti umane di mio padre, che è stato per noi tutti una guida spirituale e morale – dice la figlia Sabrina – Affettuoso sempre e con noi tutti, legato in maniera particolare ai nipoti. Ci ha lasciato un grande insegnamento, ci ha incitato sempre a non demordere, a essere tenaci».

Accanto alle doti umane occorre ricordare le doti imprenditoriali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA