Cantù, altra stretta sui controlli  Posti di blocco anche in periferia

Cantù, altra stretta sui controlli

Posti di blocco anche in periferia

Oggi la polizia locale sorveglierà le vie verso “scampagnate” proibite. Verifiche anche sui pedoni

Controlli su controlli, con svariate decine di auto nei conteggi del fine settimana. Ma anche sui passanti, fermati, tra ieri e oggi, dalla polizia locale di Cantù. E si scopre che c’è chi va in giro con l’eroina in tasca, come finito a verbale in questi giorni, alla faccia del coprifuoco da coronavirus: per lui, trentenne, segnalazione alla Prefettura di Como.

Il criterio, per la giornata di oggi, domenica 19 aprile, sarà quello di controllare gli spostamenti non consentiti. Non senza un richiamo al buon senso di tutti: evitare, in primis, passeggiate vietate. Posti di blocco sulle strade, in ore in cui è presente anche la polizia di Stato.

E un occhio ai supermercati anche nei prossimi giorni: ieri, nel primo giorno dell’ordinanza del sindaco Alice Galbiati che impone un acquisto minimo di 8 prodotti nella media e grande distribuzione - esclusi i negozi di vicinato - non vi sono state segnalazioni. Segno che i cittadini, ad ogni modo, collaborano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA