Cantù, altro cantiere abbandonato  E il Comune annulla il contratto
Il cantiere abbandonato nel chiostrino del municipio (Foto by Silvia Cattaneo)

Cantù, altro cantiere abbandonato

E il Comune annulla il contratto

Nessuna ripresa dei lavori nel chiostrino del municipio per il nuovo comando dei vigili. Le prime contestazioni sui tempi erano avvenute a fine luglio, poi in questi giorni la rescissione

I timori adesso sono diventati realtà: il cantiere del quarto lotto della riqualificazione dell’ex monastero delle Benedettine, dove troverà posto la nuova sede della polizia locale, subisce un’importante battuta d’arresto.

L’amministrazione ha deciso di procedere alla risoluzione del contratto con l’azienda che stava eseguendo i lavori «per grave inadempimento contrattuale». Un copione che, visto da fuori, ricorda da vicino quello vissuto in corso Europa con il palazzetto dello sport mai nato.

E pensare che si era individuata anche la soluzione per sopperire alla non adeguata dotazione di posti auto, rialzando di un piano – fino al livello di via Risorgimento – il parcheggio di via Fratelli Cervi, come conferma l’assessore ai Lavori Pubblici Edgardo Arosio.

I lavori del quarto lotto, assegnati alla Tes Energia srl di Marcianise, Caserta, l’anno passato avevano preso a procedere, contando di chiuderli per l’inizio del 2019. Invece quest’estate si è avuto uno stop del cantiere.

E dopo la diffida del Comune, in questi giorni è arrivata la rescissione del contatto. Ora l’atto verrà notificato alle parti coinvolte, quindi si dovrà individuare un’altra impresa – la seconda classificata alla gara d’appalto – per portare avanti i lavori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA