Cantù, ancora furti  Rubano di tutto dall’oro alle scarpe
Cantù - Forze dell’ordine mobilitate per l’emergenza furti

Cantù, ancora furti

Rubano di tutto
dall’oro alle scarpe

Escalation pre-natalizia. Segnalazioni in via Casartelli, per Alzate, Domea, Gran Sasso e Stoppani. E intanto si chiariscono i dettagli di altri colpi. È un vero saccheggio: soldi, orologi, giacche

Dalla presunta nomade, con ragazzino tredicenne al seguito, che si ingegna a bloccare la fotocellula del cancello del condominio. Alla coppia vestita con abiti scuri, che fa su e giù dai balconi. Ladri ovunque. Soprattutto, in centro a Cantù. Dove, in queste ore, è un susseguirsi di segnalazioni. Solo per rimanere, in pratica, alle ultime ventiquattr’ore: via Casartelli, via per Alzate, via Domea, via Gran Sasso e via Stoppani. A cui si aggiungono i furti di cui non si conoscevano i dettagli dei giorni scorsi, in via Sant’Adeodato e, per la precisione, anche in via Belvedere. Si ruba di tutto. L’oro, almeno 15mila euro in sole due effrazioni. I contanti. Gli orologi. Le giacche. E persino le scarpe modello Minnie.

Così tanti furti, tentati o riusciti, da far pensare che sia questo il periodo di punta per i topi d’appartamento. Mentre si avvicina il Natale e per i ladri, complice il buio anticipato causato dal cambio dell’ora, l’azione si fa più intensa. Diverse le segnalazioni anche via social, che poi trovano riscontro sugli stessi luoghi delle ruberie.
Due pagine speciali su “La Provincia” di sabato 24 novembre 2018


© RIPRODUZIONE RISERVATA