Cantù, ancora i ladri  Rubati oro, bici e vino
Una delle porte scassinate in via Milano

Cantù, ancora i ladri

Rubati oro, bici e vino

In via San Giacomo sono riusciti a portare via gioielli per 5mila euro, in via Malchi i banditi sono stati visti mentre scappavano, in via Milano messi sottosopra i garage e le cantine

Rubare in pieno centro non fa paura. I ladri, stavolta, si sono presi l’oro, almeno 5mila euro, agguantato dopo aver scalato la facciata di una casa ed essere entrati all’interno di in un appartamento al primo piano di via San Giacomo, zona Pianella, a pochi passi dalla centralissima piazza Garibaldi.

Nella strada parallela, via Malchi, alcuni condomini hanno visto un ladro scavalcare un cancello, in fuga. Ma oltre ai ladri più atletici, non mancano nemmeno gli specialisti dei sotterranei: due garage e tre cantine sono state forzate per prendere biciclette da corsa e bottiglie di vino, in via Milano 51, tra i popolati condomini della Cantù Futura.

Insomma, continua la serie di furti. E c’è il timore che, con il cambio dell’ora, e con il buio che arriva prima, ci possa essere una maggiore attività dei ladri. Ma l’assessore alla sicurezza, Paolo Cattaneo, ha assicurato un incremento delle pattuglie serali.

Tutti i servizi sul quotidiano La Provincia in edicola domenica 30 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA