Cantù: basta al Far West  «Controlli e multe   in piazza Garibaldi»
Saranno aumentati i controlli delle forze dell’ordine nel “salotto buono” di Cantù

Cantù: basta al Far West

«Controlli e multe

in piazza Garibaldi»

Vertice in prefettura dopo gli episodi di violenza. Il sindaco Bizzozero annuncia la linea dura: «Saranno tenuti sotto controllo i locali più a rischio»

Più pattuglie in centro città. Più controlli anche nei bar: in particolare, nelle attività già sotto l’attenzione delle forze dell’ordine. Con i provvedimenti pronti a scattare. Come, nel caso in cui vi siano comprovati problemi di sicurezza, anche la possibilità di far chiudere un’attività.

Il messaggio, al tavolo convocato dalla Prefettura di Como, dopo la maxi rissa in piazza Garibaldi di domenica sera, è chiaro: niente Far West, a Cantù non si scherza. Il pugno duro, sembrano dire le dichiarazioni del sindaco Claudio Bizzozero, coalizione civica Lavori in Corso, è già stretto.

È il sindaco a comunicare l’esito dell’incontro: «I controlli, che già ci sono, saranno intensificati - dice a questo proposito - Vi è una perfetta coincidenza di vedute tra noi come Comune, la Prefettura, la Questura, i Carabinieri, la Guardia di Finanza. Tale collaborazione, da parte del prefetto Bruno Corda, è stata esplicitata a chiare lettere. Alcuni esercizi sono e saranno sott’occhio più di altri. Più in genere, i controlli, non mancheranno. Tuttavia, le forze dell’ordine sanno già quali sono le attività che stanno esagerando. E sono pochissime».

© RIPRODUZIONE RISERVATA